Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sartori (Confartigianato): "Messi a dura prova dalla crisi"

ARTIGIANI VENETI IN CALO: MENO 11% IN DIECI ANNI

Treviso quarta provincia in regione con 32.253 autonomi


TREVISO - Il popolo della partite Iva venete è in calo. In regione si contano 186.368 artigiani, pari al 10,5% del totale nazionale. Numeri maggiori solo per la Lombardia, con 333.735 lavoratori autonomi artigiani (18,7%). Ma in dieci anni questo esercito, in Veneto, si è ridotto di quasi 25mila effettivi, con una contrazione dell'11,6%. Flessione superiore alla media nazionale dell'8,8%
“Una ricchezza di professionalità messa a dura prova dalla crisi - commenta Renzo Sartori, presidente di Confartigianato Imprese Marca Trevigiana -. Se non vogliamo disperdere questo patrimonio, è necessario fare sistema per creare nuove opportunità. Una sfida che chiama in causa il ruolo della rappresentanza, viste le carenze di politica industriale".
Relativamente alla ripartizione per qualifica, nell’anno 2015, si registra una marcata prevalenza di titolari che con 168.056 rappresentano il 90,2% del totale. Guardando poi alla distribuzione per sesso, preponderanti i maschi, che raggiungono il 79,3%.
Treviso è al quarto posto della classifica regionale con 33.253 lavoratori autonomi artigiani , pari al 18% del totale Veneto. In testa Padova (37.719), seguono Verona (35.923) e Vicenza (35.260).
Guardando ai dati per sesso e qualifica, risulta evidente la prevalenza di maschi titolari i quali con 24.547 rappresentano l’82,0% del totale dei titolari contro il 18,0% dei titolari femmine (5.373). Relativamente ai collaboratori, la differenza per genere risulta meno marcata: i maschi sono 1.801, ovvero poco più della metà dei collaboratori (54.%) contro 1.532 femmine
Con riferimento alla classe di età, la maggior parte dei lavoratori autonomi artigiani trevigiani ha tra i 40 ed i 49 anni (33,2%); il 28,5% ha tra i 50 e i 59 anni, il 17,6% tra i 30 e i 39 anni ed il 15,5% ha più di 60 anni. Solo il 5,2% degli artigiani ha meno di 29 anni.