Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sonorità che attingono alla world music, fusion, jazz e canzone d'autore

JAM FESTIVAL ESTATE CHIUDE A MIRA CON I FABULARASA

Il concerto venerdì 12 in Villa dei Leoni


MIRA - Tocca al "Rabdomanza Tour" di Fabularasa, in scena venerdì 12 agosto, sempre a Mira, a Villa dei Leoni alle ore 21, festeggiare il finale del Jam Festival Estate: world music, fusion, jazz e canzone d'autore giocano assieme nel sound di una band che produce ... "musica fatta a mano"! La  band è formata da Luca Basso, voce, Vito Ottolino, chitarre, Poldo Sebastiani, basso e Giuseppe Berlen, batteria e percussioni. 

Sonorità mediterranee, ritmiche robuste e solari, world music, fusion, jazz e canzone d’autore: questo sono i Fabularasa, un  laboratorio artigianale di suoni, musiche e versi aperto a Bari dal febbraio 2004. In dodici anni di attività il gruppo ha realizzato due album, entrambi accolti con entusiasmo dalla critica, tenuto numerosi concerti nelle più importanti città italiane; collaborato con grandi musicisti come Paul McCandelss, Gabriele Mirabassi, Nicola Stilo, Habbes Boufaria, Bruno De Filippi e Giua. Nel 2012 l’album “D’amore e di marea” ha conquistato il terzo posto assoluto nella categoria “Miglior disco italiano dell’anno” nella classifica delle Targhe Tenco (il più prestigioso premio musicale italiano). Quella dei Fabula è una musica “fatta a mano”, dunque, alla cui confezione i quattromusicisti si dedicano con perizia quasi sartoriale. Essenze jazz e fusion, sonorità mediterranee a vestire una canzone d’autore corsiva e corsara. (Biglietto, 5 euro. In caso di maltempo www.jamfestival.it)

E non si potrebbe concludere meglio la rassegna che - come appendice del più imponente festival primaverile - non è "solo" musica (sempre di qualità e appositamente scelta tra le migliori proposte dello scenario nazionale), ma anche attenzione e riscoperta di un territorio che merita di essere valorizzato per la sua bellezza e il suo valore storico, architettonico e paesaggistico. 
Villa dei Leoni, sede degli ultimi due concerti e già location interessata a molte attività culturali, anche grazie a Jam Festival può aprirsi d'estate e accostare la sua bellezza a sonorità nuove. Lo stesso si può dire per il Parco di Villa Loredan a Stra, che ha ospitato un concerto aprendo la villa cinquecentesca, e per Villa Concina a Dolo, dove il maltempo ha accompagnato il pubblico e i musicisti all'interno dell'edificio già sede della Biblioteca Comunale.

Jam Festival Estate è organizzato dalle Associazioni Culturali Keptorchestra e nusica.org, in collaborazione con la Scuola di Musica Thelonious Monk, la Fondazione Riviera-Miranese e i Comuni di Mira, Dolo e Stra e per la direzione artistica di Nicola Fazzini.