Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/153: IL WINTER 4 PALLE A CA' DELLA NAVE

Nuova tappa del circuito griffato Cristianevents


CA' DELLA NAVE - Rinviata per maltempo la Louisiana a due del giorno 15, che sarà riprogrammata per il 5 di febbraio, domenica 22 è partita finalmente a Cà della Nave la lunga teoria dei “Cristianevents”, con la gara a coppie “4 palle”. Il regolamento...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ordini in crescita sia sul fronte interno che esterno

RIMBALZO POSITIVO PER IL MANIFATTURIERO NELLA MARCA

I dati del secondo trimestre presentati da CCIAA TV-BL


TREVISO - Manifatturiero in crescita nell’area trevigiana e bellunese. In questo secondo trimestre i dati dell’indagine campionaria di Unioncamere Veneto mostrano una realtà particolarmente vivace.
Non cambiano di molto, però, i tendenziali annui della produzione e del fatturato: e dunque sembra più corretto parlare di rimbalzo congiunturale del manifatturiero, dopo le flessioni registrate nel I trimestre.

Ciò, all’interno di un trend di fondo che resta comunque di crescita, soprattutto se confrontato con il dato nazionale, dal quale emerge invece una produzione stazionaria e un fatturato in lieve contrazione (anche al netto del settore energetico).
Il trend positivo del manifatturiero trevigiano e bellunese è sostenuto da una raccolta ordini in crescita, su base congiunturale, sia sul fronte interno che estero; trend che è in grado di determinare, a livello di funzionamenti aziendali, un lieve miglioramento nel grado di utilizzo degli impianti.

“Qualcuno potrebbe insinuare che questo quadro congiunturale non sia più attuale, perché si riferisce a situazioni ante-Brexit. In realtà – ci tiene a precisare il Presidente della Camera di Commercio, Mario Pozza - l’incertezza geopolitica e il rallentamento delle economie emergenti pesano assai di più, al momento, dell’incognita Brexit, e in qualche modo sembrano già metabolizzate dal sistema produttivo e incorporate in questi dati”.
"Sullo sfondo di questo quadro positivo non mancano segnali da leggere con attenzione – sottolinea Pozza: la dinamica tendenziale del fatturato, più debole della produzione, evidenzia che le aziende stanno limando i prezzi di vendita, pur di mantenere quote di mercato, mettendo sotto pressione i margini. Dunque la situazione resta fluida, molto complessa, e impone di non fermarsi ai segni “più” o “meno”, ma di comprendere in profondità i tratti inediti di questa fase dell’economia.