Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/182: ANCORA DOMINIO USA ALLA SOLHEIM CUP 2017

In Iowa la più importante gara del tour femminile


TREVISO - Solheim Cup 2017: siamo al corrispondente femminile della Ryder Cup, la gara più importante per “l’altra metà del cielo”, che contrappone le più forti atlete europee a quelle americane. Si gioca ogni due anni, alternativamente in Europa e negli Stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda avrebbe sottratto loro dalle 20 alle 80 ore di ferie

"ELECTROLUX RESTITUISCA LE VACANZE AI LAVORATORI"

Sentenza del giudice: i fatti risalgono tra il 2012 ed il 2013


SUSEGANA - Decine di ore di ferie scomparse perché l’azienda le aveva spalmate arbitrariamente a ridosso di ore di cassa integrazione. E’ quanto successo a 120 dipendenti dello stabilimento di Susegana di Electrolux Italia, che si sono visti sottrarre tra le 20 e le 80 ore di vacanze a testa. Il giudice del lavoro di Pordenone Angelo Riccio Cobucci ha stabilito che l’azienda di elettrodomestici dovrà restituire quei pacchetti che erano stati collocati, senza alcuna comunicazione a dipendenti e sindacati, a ridosso o in sostituzione di alcune serie di ore di cassa integrazione. Il ricorso era stato presentato dalla Rappresentanza sindacale unitaria di Susegana. I fatti, secondo i sindacati, “risalgono tra il 2013 e 2013, quando l'Electolux aveva cominciato a collocare, in modo forzoso e ripetutamente, un rilevante numero di lavoratori in ferie a ridosso e/o in sostituzione della collocazione in cassa integrazione. Il tutto senza alcuna comunicazione sindacale, in maniera frazionata durante la giornata lavorativa (tra le 2 e le 4 ore al giorno) e senza darne neppure comunicazione ai diretti interessati che sono venuti a conoscenza della collocazione forzata in ferie soltanto con il ricevimento del prospetto paga del mese successivo."