Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denuncia per la droga e 5mila euro di multe per le violazioni stradali

NON SI FERMA ALL'ALT: GLI TROVANO MARIJUANA IN CASA

25enne castellano fugge in motorino, inseguito dagli agenti


CASTELFRANCO VENETO - Non si è fermato all'alt, i poliziotti ne hanno seguito le tracce fino a casa e hanno trovato una pianta di marijuana. Un 25enne di Castelfranco Veneto si è così beccato una sfilza di denunce. Alle 2.40 della notte tra martedì e mercoledì, il giovane sfrecciava in motorino all'incrocio tra la Postumia e la provinciale 667, che porta a Caerano. Per l'alta velocità una pattuglia del Polizia stradale gli ha intimato di fermarsi, ma il 25enne, non solo ha ignorato l'avviso, ma con una seria di manovre, è fuggito verso il centro del capoluogo castellano. Mentre dalla sala operativa verificavano la targa del ciclomotore, gli agenti, compiuto un giro in zona, sono riusciti ad individuare l'abitazione. Suonato alla porta, i poliziotti hanno riconosciuto il fuggitivo e l'hanno bloccato prima che potesse nuovamente dileguarsi. Il ragazzo in un primo momento ha finto di cadere dalle nuvole, dichiarando di aver subito il furto dello scooter. Poi messo alle strette, confessava, portando la pattuglia dove aveva abbandonato il mezzo.
Dagli accertamenti della Centrale il giovane risultava avere dei precedenti per uso di stupefacenti. Ed una perquisizione confermava del perchè avesse tanto timore della Pantera: in casa, infatti, i poliziotti hanno trovato una pianta di marijuana, già notata dalla finestra del bagno, e due contenitori con poco più di un grammo complessivo di “erba”.
La denuncia per coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente, si va dunque ad aggiungere alla già corposa lista di violazioni contestate al 25enne per il suo comportamento in strada: mancato rispetto dell'ordine di fermarsi, eccesso di velocità, patente scaduta, mancata revisione del ciclomotore e, tanto per finire, mancanza dell'assicurazione. In totale sanzioni da 1.342 a 5.033 euro, riduzione di 8 punti, ritiro immediato della patente e sequestro del motorino.

Galleria fotograficaGalleria fotografica