Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giovane è caduto lungo la via normale alla cima dolomitica

ESCURSIONISTA 31ENNE MUORE SUL CIVETTA

Inutili i soccorsi per Marco Michielon di Carbonera


VAL DI ZOLDO - Un escursionista trevigiano di 31 anni è morto, precipitando dalla parete del Civetta. Marco Michielon, di Carbonera, è caduto poco oltre il passaggio noto come "Passo del tenente", mentre stava scendendo dalla via normale della cima della celeberrima montagna dolomitica della Val Zoldana. L'incidente è avvenuto poco alle 16 di mercoledì: alcuni escursionisti che si trovavano sul sottostante ghiaione, hanno visto l'uomo cadere dall'alto ed hanno lanciato l'allarme al 118. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha presto individuato il punto: per il giovane trevigiano, tuttavia, purtroppo non c'era più nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nell'impatto, dopo un volo di diverse decine di metri. Recuperato con un verricello di 20 metri, è stato trasportato a Baita Civetta e affidato al Soccorso alpino della Valle di Zoldo e ai carabinieri.
Marco Michielon lavorava come insegnante in un asilo di Carbonera.