Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/216: LA CINA È VICINA ANCHE SUL GREEN

A Pechino, lo svedese Bjork supera Otaegui


TREVISO - Ed ecco l’Open di questo Paese fino a ieri tanto lontano da noi, e che oggi, in quanto a Golf e non solo, si sta portando in pole position nel mondo.Il Volvo China Open, torneo dell’European Tour che si avvale dell’organizzazione dell’Asian Tour, si gioca al Topwin...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/215: ALLA MONTECCHIA VA IN SCENA IL BANCA GENERALI INVITATIONAL

Quarta tappa del circuito sponsorizzato dal gruppo bancario


SELVAZZANO DENTRO (PD) - In un ambiente speciale, la gara di golf 18 buche stableford, contrassegnata dall’esclusività e dal prestigio di “Banca Generali Private”. Era la quarta delle sette tappe del “Trofeo di golf area nord est” sponsorizzato da Banca...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/214: IL CHALLENGE AIGG RITORNA IN VENETO

Giornalisti golfisti impegnati a Frassanelle e al Colli Berici


PADOVA/VICENZA - Il Challenge dei Giornalisti Golfisti d’Italia 2018, dopo le giornate romane è arrivato in Veneto, nel padovano e nel vicentino. Abbiamo giocato in due particolarissimi Campi, ambientati in luoghi molto interessanti. Nella prima giornata abbiamo goduto della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il giovane è caduto lungo la via normale alla cima dolomitica

ESCURSIONISTA 31ENNE MUORE SUL CIVETTA

Inutili i soccorsi per Marco Michielon di Carbonera


VAL DI ZOLDO - Un escursionista trevigiano di 31 anni è morto, precipitando dalla parete del Civetta. Marco Michielon, di Carbonera, è caduto poco oltre il passaggio noto come "Passo del tenente", mentre stava scendendo dalla via normale della cima della celeberrima montagna dolomitica della Val Zoldana. L'incidente è avvenuto poco alle 16 di mercoledì: alcuni escursionisti che si trovavano sul sottostante ghiaione, hanno visto l'uomo cadere dall'alto ed hanno lanciato l'allarme al 118. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha presto individuato il punto: per il giovane trevigiano, tuttavia, purtroppo non c'era più nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nell'impatto, dopo un volo di diverse decine di metri. Recuperato con un verricello di 20 metri, è stato trasportato a Baita Civetta e affidato al Soccorso alpino della Valle di Zoldo e ai carabinieri.
Marco Michielon lavorava come insegnante in un asilo di Carbonera.