Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra sculture ecologiche e violocello gigante, spazio aperto a tutti

IL PARCO DELLA MUSICA RISUONA SULLE COLLINE

Inaugurata una nuova area a Castelcies di Cavaso del Tomba


CAVASO DEL TOMBA - Seguendo il loro sogno, il musicista Fernando Sartor, docente di violoncello, e la moglie Valentina Cremona, imprenditrice, hanno trasformato la propria collina privata in un parco della musica. The music country house inaugurato a Castelcies, a Cavaso del Tomba in provincia di Treviso, sarà a disposizione del pubblico.
Il parco appare in tutto il suo splendore grazie anche alla partnership con l'artista Enrico Benetta che ha donato 7 sculture musicali e al violoncello gigante (6 metri di altezza). Quest'opera ha la straordinaria capacità di scandire le ore ed annunciare le condizioni atmosferiche, emettendo suoni e rumori in uno fluire continuo che accoglie la vita ed il movimento naturale del parco. La struttura diventerà inoltre uno spazio di studio per studenti tecnologici.
“La dimensione di fondo”- ha spiegato Fernando Sartor- “che collega musica, arte, natura è quella della rigenerazione, che si ritrova nei materiali di riciclo utilizzati per il restauro “filologico” del rustico, in quelli di scarto utilizzati per le sculture, ora restituite a nuova vita grazie a passione e creatività”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica