Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra sculture ecologiche e violocello gigante, spazio aperto a tutti

IL PARCO DELLA MUSICA RISUONA SULLE COLLINE

Inaugurata una nuova area a Castelcies di Cavaso del Tomba


CAVASO DEL TOMBA - Seguendo il loro sogno, il musicista Fernando Sartor, docente di violoncello, e la moglie Valentina Cremona, imprenditrice, hanno trasformato la propria collina privata in un parco della musica. The music country house inaugurato a Castelcies, a Cavaso del Tomba in provincia di Treviso, sarà a disposizione del pubblico.
Il parco appare in tutto il suo splendore grazie anche alla partnership con l'artista Enrico Benetta che ha donato 7 sculture musicali e al violoncello gigante (6 metri di altezza). Quest'opera ha la straordinaria capacità di scandire le ore ed annunciare le condizioni atmosferiche, emettendo suoni e rumori in uno fluire continuo che accoglie la vita ed il movimento naturale del parco. La struttura diventerà inoltre uno spazio di studio per studenti tecnologici.
“La dimensione di fondo”- ha spiegato Fernando Sartor- “che collega musica, arte, natura è quella della rigenerazione, che si ritrova nei materiali di riciclo utilizzati per il restauro “filologico” del rustico, in quelli di scarto utilizzati per le sculture, ora restituite a nuova vita grazie a passione e creatività”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica