Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ennesimo litigio della coppia che vive a Monigo

BOTTE E MINACCE ALLA EX, NEI GUAI 56ENNE VENEZIANO

Inseguito dai Carabinieri, in auto una lanciarazzi abusiva


TREVISO - E' accusato di aver picchiato e minacciato l'ex compagna durante una lite. Un 56enne veneziano, M. P. le sue iniziali, è stato arrestato domenica notte dai Carabinieri della Compagnia di Treviso.
Il fatto è avvenuto intorno a mezzanotte e mezza in un'abitazione di Monigo, nella periferia cittadina: protagonista, oltre all'uomo, incensurato, una donna di origini keniote di 36 anni. I due hanno avuto una tormentata relazione, costellata di litigi. Proprio durante l'ennesimo diverbio, l'altra notte – così ha raccontato la donna ai militari dell'Arma – il veneziano avrebbe malmenato la convivente e, non pago, avrebbe minacciato di farle pagare la fine della loro storia. Dopodichè si è allontanato in auto. Proprio mentre la giovane stava raccontando l'accaduto ai Carabinieri del Nucleo Radiomoabile intervenuti sul posto, il veneziano è tornato verso casa: alla vista delle divise, però, ha fatto rapidamente marcia indietro cercando di dileguarsi.
Dopo un breve inseguimento, tuttavia, i Carabinieri hanno raggiunto e fermato il fuggitivo. Perquisendo la sua auto, hanno trovato una pistola lanciarazzi, priva di matricola, e un pugnale.
Il 56enne è stato dunque arrestato per porto abusivo d'arma clandestina e trattenuto in custodia nella caserma di via Cornarotta, in attesa di comparire davanti al Tribunale di Treviso per l’udienza di convalida.