Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Arrestato nelle campagne dopo una caccia all'uomo

RUBA LA PISTOLA E TRASCINA CON L'AUTO UN CARABINIERE

Ad un posto di blocco 50enne aggredisce un maresciallo


PIEVE DI SOLIGO - Non si è fermato all'alt dei Carabinieri, poi ha aggredito un maresciallo, trascinandolo con l'auto per parecchi metri, ed, infine ha costretto i militari ad una vera e propria caccia all'uomo nelle campagne trevigiane. Alla fine, un pregiudicato di 50 anni è stato arrestato ed ora dovrà rispondere di pesanti accuse.
L'Audi A4 di colore grigio, guidata dall'uomo, era stata intercettata da una pattuglia della stazione di Susegana, la scorsa notte, intorno alle 2.30 a Colfosco, mentre procedeva a forte velocità verso Pieve di Soligo.
Dopo un inseguimento, nei pressi del supermercato Bennet, nel capoluogo solighese, i Carabinieri sono riusciti a far accostare la vettura. Il maresciallo Rudy Plazzotta, comandante della stazione, si è avvicinato al conducente per i consueti controlli. Ma quegli ha afferrato il sottoufficiale e l'ha tirato dentro l'abitacolo, sottraendogli la pistola. Poi è ripartito a tutta birra, trascinando il maresciallo per una cinquantina di metri, prima di lasciarlo, scaraventandolo in un fossato a lato della strada.
Immediate sono scattate le ricerche, in collaborazione tra la Compagnia di Conegliano, quella di Vittorio Veneto e il Nucleo Investigativo di Treviso: il fuggitivo è stato identificato per un 50enne di Farra di Soligo, con precedenti per reati contro il patrimonio. I carabinieri si sono recati nella sua abitazione: il soggetto vi era stato poco prima e si era persino tagliato i capelli, evidentemente nel tentativo di non farsi riconoscere. I militari hanno battuto le campagne dei dintorni e, infine, l'hanno individuato, nascosto dietro alcune gabbie per animali. Non ancora rassegnato, l'uomo ha cercato di fuggire nuovamente ed ha opposto resistenza, prima di essere definitivamente bloccato e ammanettato.
La sua auto, invece, è stata trovata poco dopo, parcheggiata in un punto isolato della zona industriale di Pieve di Soligo: nascosta sotto un sedile, c'era la pistola del comandante dei Carabinieri di Susegana.
Il 50enne è stato arrestato per rapina, violenza a pubblico ufficiale e lesioni. Il maresciallo Plazzotta, medicato al Pronto soccorso di Conegliano, ha riportato escoriazioni multiple alle braccia, ad una mano e ad una caviglia, con una prognosi di dodici giorni.