Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tre progetti avviati dalla Prefettura a favore dei richiedenti asilo

LAVORI SOCIALMENTE UTILI, 19 PROFUGHI IMPEGNATI

Cureranno aree verdi e aiuole e opereranno nel commercio equosolidale


TREVISO- La Prefettura di Treviso si è mobilitata con numerose iniziative per favorire una migliore integrazione per i profughi, sempre più numerosi e desiderosi di una vita migliore. Negli ultimi giorni sono stati avviati tre progetti di attività pubblica che saranno appunto svolti dai richiedenti asilo a titolo di volontariato a vantaggio delle comunità di Roncade e Treviso.
La città di Roncade ospiterà il primo progetto, per la durata di un anno, che prevede un’attività di pulizia di aree comunali (aree verdi, marciapiedi, fossati) a cura di dieci profughi residenti nei Centri gestiti dalla Cooperativa La Esse, sotto la responsabilità della locale Pro Loco.
Nel secondo, invece, due rifugiati affiancheranno e supporteranno i volontari della Cooperativa Pace e sviluppo in una serie di attività connesse al commercio equo solidale per la durata di sei mesi.
Il terzo progetto infine prevede la pulizia delle aree verdi del Comune di Treviso, dove sette richiedenti asilo, ospiti del Centro “Casa Rosa” e della ex caserma Serena, si faranno carico di piantare piccole piante su aree pubbliche e aiuole.
Queste iniziative si aggiungono alle 6 già esistenti che prevedono la realizzazione di attività di pubblica utilità per lo più connesse al mantenimento del decoro urbano nei territori di diversi Comuni della provincia ed alla realizzazione di orti solidali, i cui prodotti sono destinati a famiglie in difficoltà.
Promuovere le attività di volontariato svolte a favore degli Enti Locali è un obiettivo sempre più vivo e importante per la Prefettura Trevigiana.