Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, inseguiti dai camerieri, sono stati denunciati

CENA DI PESCE A SBAFO PER DUE FIDANZATI VENEZIANI

Fuggono prima del conto alla pizzeria "Da Roberto"


TREVISO - Cena a sbafo per due fidanzati veneziani, lunedì sera a Treviso. La coppia, lui 28 anni, lei 26 anni, hanno fatto una gita nel capoluogo della Marca e poi si sono accomodati a mangiare al ristorante pizzeria Da Roberto, noto locale del centro, in via Cadorna, a pochi passi da piazza della Vittoria. Hanno consumato alcune portate di pesce per 80 euro, poi, facendo finta di niente, hanno guadagnato l'uscita e si sono allontanati senza pagare. Accortisi della sparizione dei clienti, i camerieri li hanno seguiti e raggiunti poco distanti. Nel frattempo, il titolare ha allertato i carabinieri: i militari hanno condotto i due giovani nella caserma di via Cornarotta. La loro è stata forse una bravata oppure hanno voluto comunque concludere la giornata con un lauto pasto, nonostante fossero senza soldi. Ora, oltre al conto da saldare, dovranno rispondere anche di una denuncia per insolvenza fraudolenta in concorso.