Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, inseguiti dai camerieri, sono stati denunciati

CENA DI PESCE A SBAFO PER DUE FIDANZATI VENEZIANI

Fuggono prima del conto alla pizzeria "Da Roberto"


TREVISO - Cena a sbafo per due fidanzati veneziani, lunedì sera a Treviso. La coppia, lui 28 anni, lei 26 anni, hanno fatto una gita nel capoluogo della Marca e poi si sono accomodati a mangiare al ristorante pizzeria Da Roberto, noto locale del centro, in via Cadorna, a pochi passi da piazza della Vittoria. Hanno consumato alcune portate di pesce per 80 euro, poi, facendo finta di niente, hanno guadagnato l'uscita e si sono allontanati senza pagare. Accortisi della sparizione dei clienti, i camerieri li hanno seguiti e raggiunti poco distanti. Nel frattempo, il titolare ha allertato i carabinieri: i militari hanno condotto i due giovani nella caserma di via Cornarotta. La loro è stata forse una bravata oppure hanno voluto comunque concludere la giornata con un lauto pasto, nonostante fossero senza soldi. Ora, oltre al conto da saldare, dovranno rispondere anche di una denuncia per insolvenza fraudolenta in concorso.