Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fermata nella notte dai Carabinieri di Treviso durante un controllo

PROSTITUTA ROMENA ARRESTATA SU MANDATO DELL'INTERPOL

La 26enne si vendeva sulla Pontebbana nonostante fosse ricercata


VILLORBA - Su di lei pendeva un “mandato di arresto europeo” dell’Interpol, ma nonostante ciò, S.F.I. 26enne di origini romene, continuava a prostituirsi in strada fintanto che non è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviso.
Il fermo è avvenuto la scorsa notte, verso le 3, lungo la strada statale 13 “Pontebbana” nel tratto in comune di Villorba durante uno dei numerosi controlli che rientrano nella strategia, di più ampio respiro, messa in atto dai Carabinieri del capoluogo, per arginare il fenomeno della prostituzione lungo le principali direttrice stradali della provincia.
La giovane donna, che deve scontare una condanna emessa dalla Corte di Romania per reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica, conclusi gli accertamenti, è stata trasferita nella sezione femminile del carcere di Venezia, in attesa che la magistratura italiana decida sulla sua estradizione.