Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fermata nella notte dai Carabinieri di Treviso durante un controllo

PROSTITUTA ROMENA ARRESTATA SU MANDATO DELL'INTERPOL

La 26enne si vendeva sulla Pontebbana nonostante fosse ricercata


VILLORBA - Su di lei pendeva un “mandato di arresto europeo” dell’Interpol, ma nonostante ciò, S.F.I. 26enne di origini romene, continuava a prostituirsi in strada fintanto che non è stata arrestata dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviso.
Il fermo è avvenuto la scorsa notte, verso le 3, lungo la strada statale 13 “Pontebbana” nel tratto in comune di Villorba durante uno dei numerosi controlli che rientrano nella strategia, di più ampio respiro, messa in atto dai Carabinieri del capoluogo, per arginare il fenomeno della prostituzione lungo le principali direttrice stradali della provincia.
La giovane donna, che deve scontare una condanna emessa dalla Corte di Romania per reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica, conclusi gli accertamenti, è stata trasferita nella sezione femminile del carcere di Venezia, in attesa che la magistratura italiana decida sulla sua estradizione.