Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A Cittadella confronto tra storia ed attualitą

IL VENETO DALL'ANNESSIONE ALLA CRISI DELLE BANCHE

Successo per il dibattito di apertura della Festa dei Veneti


CITTADELLA - Dalla storia all'attualità, dal 1866 ad oggi. La Festa dei Veneti, a Cittadella, è iniziata venerdì sera con una riflessione ad ampio raggio. Come consuetudine, la tre giorni di musica, spettacoli ed eventi legati all'identità e alle tradizioni venete, promossa da 13 anni dall'associazione Raixe Venete, si è aperta con un momento di approfondimento culturale. Nel 150° anniversario dell'annessione della Venezia all'allora regno d'Italia, non poteva mancare un excursus storico sulla vicenda, affidato ad uno dei massimi studiosi della materia, Ettore Beggiato. Oltre alla conferenza accademica, tuttavia, gli organizzatori quest'anno hanno voluto allargare il dibattito ad un confronto sull'attuale situazione del Veneto e sulle sue problematiche, molte delle quali peraltro derivate proprio da quegli eventi. Un format che ha riscosso particolare successo tra il pubblico, come sottolinea anche Alberto Montagner, presidente di Raixe Venete: a conferma, i duecento posti a sedere sono andati presto esauriti e molte persone si sono accalcate in piedi.
Al tavolo dei relatori, si sono alternati Cesare De Stefani, dell'Osteria senz'oste, che ha sottolineato come un'iniziativa che ha portato quasi 20mila visitatori, si trovi a rischio a causa della burocrazia e dell'imposizione fiscale. Loris Mazzorato, ex sindaco di Resana, ha analizzato le tematiche legate alle amministrazioni e agli enti locali, mentre Roberto Ghizzo, editore e direttore di Radio Veneto Uno, ha ricordato il fondentale ruolo per la democrazia ed il pluralismo dell'informazione locale, ma anche le difficoltà delle piccole emittenti a causa dei tagli decisi da una politica al servizio non degli elettori, ma degli interessi della grande finanza internazionale. Patrizio Miatello, portavoce del coordinamento Don Torta, ha ripercorso il dramma di decine di migliaia di piccoli risparmiatori soci di Veneto Banca e Popolare di Vicenza, che hanno visto il loro capitale azzerato nel crollo delle azioni delle ex popolari.

La Festa dei Veneti prosegue sabato con una serata dedicata alla musica, con i concerto dei padovani Gottardo Project e il rap in lingua veneta di Herman Medrano.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
02/09/2016 - Cultura e musica, tre giorni di festa per i Veneti