Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alcune persone che lo seguivano sentono le grida e danno l'allarme

SCIVOLA SUL SENTIERO E CADE PER 30 METRI SUL GRAPPA

Escursionista di Resana recuperato dal Soccorso alpino


PADERNO DEL GRAPPA - Attorno alle 14.20 il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato per intervenire in supporto dell'elicottero di Treviso emergenza, decollato in direzione del Monte Grappa in aiuto di un escursionista caduto dal sentiero e ruzzolato per una trentina di metri. Alcune escursioniste che percorrevano il sentiero numero 153 avevano infatti sentito i suoi richiami dalla scarpata e avevano dato l'allarme. L'uomo, residente a Resana, era partito da solo in mattinata, aveva raggiunto Pian dea Baea dal sentiero 151 per poi scendere dal 153, dove, a circa 1.100 metri di quota era scivolato. Le escursioniste, che si trovavano dietro di lui sull'itinerario, non hanno assistito all'incidente e avevano superando il punto dove era avvenuto, ma sono tornare subito indietro non appena sentite le grida. Grazie alle indicazioni precise del luogo date alla Centrale operativa, l'eliambulanza ha individuato presto l'infortunato e ha sbarcato medico e tecnico di elisoccorso con un verricello di una decina di metri, per poi andare a imbarcare due soccorritori per facilitare le operazioni di recupero. Prestate le prime cure, l'uomo è stato imbarellato e sollevato sempre con un verricello per essere trasportato fino a San Liberale e da lì all'ospedale con una possibile frattura alla gamba. I soccorritori sono rientrati a piedi.