Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

All'operazione ha collaborato anche il cane antidroga della Polizia locale

COCAINA NASCOSTA IN BOCCA PER NON FARSI SCOPRIRE

Spacciatore nigeriano arrestato dai carabinieri a Treviso


TREVISO - Per sfuggire ai controlli si spostava rapidamente in bicicletta e nascondeva le palline di cocaina in bocca. I Carabinieri di Treviso, però, l'hanno comunque colto in flagrante, grazie anche all'aiuto di Trixie, il cane antidroga della Polizia locale. Le manette, martedì sera, sono scattate ai polsi di uno spacciatore di origine nigeriana, O. H., 44 anni, regolare in Italia e domiciliato a Silea. Gli investigatori del Nucleo operativo e radiomobile, che si fingevano normali frequentatori di un vicino parco, intorno alle 19, hanno sorpreso il pusher in via Don Minzoni, mentre cedeva una dose di modica quantità ad un ragazzo trevigiano. I Carabinieri, già da qualche tempo, monitoravano il giardino pubblico in questione e, oltre all’occasionale cliente, nel corso delle indagini, sono stati identificati altri acquirenti, tutti trevigiani, segnalati alla prefettura come assuntori.
In seguito all’arresto, i militari hanno perquisito anche l'abitazione dell'africano, dove sono stati sequestrati circa 400 euro, in banconote di vario taglio, verosimile provento dell’attività di spaccio.
Le operazioni, come accennato, sono state condotte con il supporto dell'unità cinofila della Polizia Locale di Treviso, a rimarcare l’efficace collaborazione tra le forze dell’ordine del capoluogo per un proficuo controllo del territorio. L'immigrato, dopo l’arresto, è stato messo a disposizione della locale Procura della Repubblica, di fronte alla quale dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.