Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La ragazza ricoverata al Ca' Foncello: quadro clinico positivo

NUOVO CASO DI ENCEFALITE DA ZECCA NELLA MARCA

Giovane trevigiana infettata durante le vacanze in montagna


TREVISO - Nuovo caso di meningoencefalite da zecche, la cosiddetta Tbe - Tick borne encephalitis, nella Marca. Ad essere colpita dalla grave malattia neurologica trasmessa in seguito al morso di questi acari, è una 15enne trevigiana. La ragazza si trova ricoverata da ieri pomeriggio all'ospedale di Treviso. A comunicarlo è la direzione sanitaria dell'Ulss 9. La stata è stata morsa, con ogni probabilità, nei giorni scorsi, durante un'escursione nella zona di Longarone, dove ha da poco trascorso un periodo di vacanza. In un primo momento non ha mostrato alcun sintomo, poi giovedì ha iniziato ad accusare febbre, forte mal di testa ed una spossatezza generale e si è recata con i familiari al Pronto soccorso del Ca' Foncello: ora è in cura nel reparto di Malattie Infettive, diretto dal dottor Piergiorgio Scotton. Il suo quadro clinico, comunque, secondo i medici, è positivo.
A fine agosto a finire in ospedale a causa dell'encefalite trasmessa dalle zecche era stato un 50enne, punto mentre compiva delle osservazioni sugli uccelli al confine tra le province di Treviso e Belluno.


Notizie collegateNOTIZIE COLLEGATE Notizie collegate
22/08/2016 - Migliora l'ornitologo morso da una zecca