Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/204: TERZO "RITORNO" PER TIGER WOODS

Al Genesis Open non passa il taglio, vince Bubba Watson


TREVISO - È il terzo riscontro alla ripresa di Tiger Woods, forse il decisivo, dopo la lunga assenza seguita ai due interventi chirurgici. Il Genesis Open, torneo del PGA Tour, si disputa sul percorso del Riviera CC, a Pacific Palisades in California. Lo ha combattuto undici volte senza mai...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Benetton si batte con generosità ma concretizza poco

ANCHE L'ULSTER BATTE I LEONI: A MONIGO È 11-22

L'unica meta trevigiana è stata segnata da Benvenuti


TREVISO - Niente da fare per il Benetton anche nella seconda gara di Pro 12: gli irlandesi dell'Ulster sono passati per 22-11. Gara che vede gli ospiti partire subito forte e cercare la via della meta con gli uomini di Crowley che si difendono bene. Al 4’ è il centro Luke Marshall a sbloccare il match, trasforma Pienaar. Biancoverdi che non demordono, al quarto d’ora entrano all’interno dei 22 avversari creando la possibilità di accorciare le distanze dalla piazzola con Allan, purtroppo il calcio dell’apertura biancoverde è impreciso. Prendono fiducia i Leoni che qualche minuto dopo ci provano con un bel break del duo McLean-Lazzaroni, quest’ultimo resiste alla carica di due avversari, palla al largo e offload di Barbini per Buondonno che in una situazione poco agevole non riesce a controllare l’ovale. E’ il Benetton Rugby a condurre il match in questa fase di gioco, poco dopo ad intraprendere la via della meta è Bronzini che sfortunatamente viene fermato ad un passo dallo schiacciare l’ovale oltre la linea. Vantaggio non concretizzato e si torna sul punto in cui i Leoni avevano subito il fallo, dalla piazzola va ancora Allan, questa volta il suo calcio è dentro. Passano pochi istanti e gli ospiti ristabiliscono le distanze con il piazzato di Pienaar. Al 33’ ci prova Buondonno dalla lunga distanza, la sua gittata finisce a lato dei pali. Pochi minuti dopo ottima giocata al piede di Hayward, il calcio conquistato consente ad Allan di realizzare altri tre punti. Sullo scadere Pienaar prova a portare ancora avanti i suoi, ma il calcio finisce sul palo. Nel secondo tempo i biancoverdi rientrano in campo con la stessa determinazione mostrata nel primo. Purtroppo al 49’ arriva il giallo a Paulo per un placcaggio in ritardo. L’ammonizione costerà cara al Benetton, infatti sono ben 12 i punti che arrivano durante i dieci minuti di inferiorità numerica. Tra il 53’ e il 57’ i nordirlandesi mettono a segno due mete, la prima con Herring, capitano dell’Ulster, la seconda con Pienaar che successivamente aggiunge anche i due punti dalla piazzola. I Leoni si rialzano e vanno in meta con Barbini ma l’arbitro annulla tutto per un dubbio in avanti segnalato a Buondonno. Sul finire di gara arriva la meritata meta, McKinley appena entrato trova con un perfetto calcio Benvenuti che schiaccia oltre la linea.



BENETTON-ULSTER 11-22
BENETTON RUGBY:
15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito (56’ David Odiete) 13 Tommaso Benvenuti, 12 Luke McLean ( C ), 11 Andrea Buondonno, 10 Tommaso Allan (70’ Ian McKinley), 9 Giorgio Bronzini (56’ Edoardo Gori), 8 Marco Barbini, 7 Marco Lazzaroni, 6 Francesco Minto, 5 Filo Paulo (66’ Dean Budd), 4 Marco Fuser (52’ Filippo Gerosa), 3 Simone Ferrari (56’ Tiziano Pasquali), 2 Ornel Gega (48’ Roberto Santamaria), 1 Nicola Quaglio (56’ Alberto De Marchi)

Coach: Kieran Crowley

ULSTER RUGBY 15 Louis Ludik, 14 Rob Lyttle, 13 Luke Marshall (52’ Darren Cave), 12 Stuart Olding, 11 Jacob Stockdale, 10 Brett Herron (76’ Stu McCloskey), 9 Ruan Pienaar, 8 Roger Wilson (61’ Robbie Diack), 7 Sean Reidy, 6 Clive Ross, 5 Franco van der Merwe (68’ John Andrew), 4 Kieran Treadwell (43’ Pete Browne), 3 Rodney Ah You (48’ Ross Kane), 2 Rob Herring (c) , 1 Kyle McCall (61’ Andy Warwick)

Coach: Neil Doak

Marcatori: 4’ meta Marshall tr. Pienaar, 28’ p. Allan, 30’ p. Pienaar, 37’ p. Allan, 53’ meta Herring, 58’ meta Pienaar tr. Pienaar, 80’ meta Benvenuti.

Note: 49’ giallo a Paulo, 66’ giallo a Herring, 80’ giallo a Olding