Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Individuate e recuperate dal soccorso alpino: stanno bene

DUE ESCURSIONISTE IN DIFFICOLTÀ SOPRA IL LAGO MORTO

Amiche vittoriesi bloccate in un canale tra salti di roccia


VITTORIO VENETO - Verso le 14.30 di domenica, il 118 di Treviso è stato allertato da due escursioniste in difficoltà. Le due amiche, L.Z., 57 anni, e R.M., 48 anni, entrambe di Vittorio Veneto, erano partite dal Lago Morto per raggiungere Caloniche sul Col Visentin, seguendo un sentiero individuato sulla cartina in precedenza. Lungo il percorso, a un certo punto, non erano più riuscite a ritrovare i segnali rossi e, probabilmente imboccata una traccia di animali selvatici, si erano ritrovate bloccate tra salti di roccia in un ripido canale, incapaci di proseguire o tornare sui propri passi. Attraverso l'applicazione in dotazione al Cnsas capace tramite un link inviato allo smartphone di geolocalizzare il chiamante, è stato individuato il punto preciso dove si trovavano. Una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane ha quindi raggiunto in fuoristrada il lago, per poi iniziare a a piedi la salita seguendo le coordinate Gps ricevute dalla centrale operativa. Superati circa 500 metri di dislivello, i soccorritori hanno raggiunto le donne. Verificato che stavano bene ed erano in grado di camminare autonomamente, la squadra le ha guidate verso il sentiero, attrezzando i punti più critici con corde fisse per farle passare in sicurezza, e le ha riaccompagnate a valle. L'intervento si è concluso alle 18.30.