Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'ÉLITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Individuate e recuperate dal soccorso alpino: stanno bene

DUE ESCURSIONISTE IN DIFFICOLTÀ SOPRA IL LAGO MORTO

Amiche vittoriesi bloccate in un canale tra salti di roccia


VITTORIO VENETO - Verso le 14.30 di domenica, il 118 di Treviso è stato allertato da due escursioniste in difficoltà. Le due amiche, L.Z., 57 anni, e R.M., 48 anni, entrambe di Vittorio Veneto, erano partite dal Lago Morto per raggiungere Caloniche sul Col Visentin, seguendo un sentiero individuato sulla cartina in precedenza. Lungo il percorso, a un certo punto, non erano più riuscite a ritrovare i segnali rossi e, probabilmente imboccata una traccia di animali selvatici, si erano ritrovate bloccate tra salti di roccia in un ripido canale, incapaci di proseguire o tornare sui propri passi. Attraverso l'applicazione in dotazione al Cnsas capace tramite un link inviato allo smartphone di geolocalizzare il chiamante, è stato individuato il punto preciso dove si trovavano. Una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane ha quindi raggiunto in fuoristrada il lago, per poi iniziare a a piedi la salita seguendo le coordinate Gps ricevute dalla centrale operativa. Superati circa 500 metri di dislivello, i soccorritori hanno raggiunto le donne. Verificato che stavano bene ed erano in grado di camminare autonomamente, la squadra le ha guidate verso il sentiero, attrezzando i punti più critici con corde fisse per farle passare in sicurezza, e le ha riaccompagnate a valle. L'intervento si è concluso alle 18.30.