Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Individuate e recuperate dal soccorso alpino: stanno bene

DUE ESCURSIONISTE IN DIFFICOLTÀ SOPRA IL LAGO MORTO

Amiche vittoriesi bloccate in un canale tra salti di roccia


VITTORIO VENETO - Verso le 14.30 di domenica, il 118 di Treviso è stato allertato da due escursioniste in difficoltà. Le due amiche, L.Z., 57 anni, e R.M., 48 anni, entrambe di Vittorio Veneto, erano partite dal Lago Morto per raggiungere Caloniche sul Col Visentin, seguendo un sentiero individuato sulla cartina in precedenza. Lungo il percorso, a un certo punto, non erano più riuscite a ritrovare i segnali rossi e, probabilmente imboccata una traccia di animali selvatici, si erano ritrovate bloccate tra salti di roccia in un ripido canale, incapaci di proseguire o tornare sui propri passi. Attraverso l'applicazione in dotazione al Cnsas capace tramite un link inviato allo smartphone di geolocalizzare il chiamante, è stato individuato il punto preciso dove si trovavano. Una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane ha quindi raggiunto in fuoristrada il lago, per poi iniziare a a piedi la salita seguendo le coordinate Gps ricevute dalla centrale operativa. Superati circa 500 metri di dislivello, i soccorritori hanno raggiunto le donne. Verificato che stavano bene ed erano in grado di camminare autonomamente, la squadra le ha guidate verso il sentiero, attrezzando i punti più critici con corde fisse per farle passare in sicurezza, e le ha riaccompagnate a valle. L'intervento si è concluso alle 18.30.