Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La società serve 88mila utenti in 22 comuni tra Vicenza e Padova

ASCOPIAVE CRESCE NEL MERCATO DEL GAS NATURALE CON PASUBIO GROUP

Acquisito il 100% del capitale per 16,3 milioni di euro


PIEVE DI SOLIGO - Ascopiave si aggiudica provvisoriamente la gara per l’acquisto del pacchetto azionario di Pasubio Group S.p.A., società attiva nella distribuzione di gas naturale in 22 comuni tra le provincie di Vicenza e Padova con oltre 88.000 utenti serviti
Secondo stime elaborate da Ascopiave aggregando i dati delle società appartenenti al Gruppo, Pasubio Group ha chiuso il 2015 con ricavi consolidati pari a 12,6 milioni di euro (in lieve calo – 100mila euro – rispetto al 2014), un margine operativo lordo di 4,7 milioni di euro, un margine operativo netto di 2,7 milioni di euro e un utile netto di 1,5 milioni di euro (in questo caso più che raddoppiato rispetto all'esercizio precedente).
Al 31 dicembre 2015 il gruppo aveva un patrimonio netto di 21,1 milioni di euro e presentava un indebitamento finanziario netto pari a 6,9 milioni di euro.
Le concessioni gestite dal Gruppo sono state affidate nella quasi totalità (20 su 22) mediante gare e avranno scadenza tra il 2018 e il 2024: a quest'ultima annata si riferisce il 70% delle concessioni.
Ascopiave ha acquisito il 100% del capitale per un prezzo di 16,3 milioni di euro. Cifra che, in caso di aggiudicazione definitiva, verrà coperta ricorrendo ad indebitamento finanziario. Pasubio si è impegnata a corrispondere ad alcuni comuni concedenti (ed attuali soci) un canone integrativo una tantum pari a 5,1 milioni di euro, mentre dal 2017 verranno ripristinati i canoni annui originari. La società vicentina verserà anticipatamente a queste amministrazioni le annualità dovute per gli anni 2017 e 2018.
L’offerta presentata dall'azienda di Pieve di Soligo, inoltre, prevede l’impegno al mantenimento del personale attualmente impiegato, un miglioramento della pianta organica della società, oltre che un potenziamento degli attuali presidi operativi territoriali.
“L’esito della gara - ha commentato il presidente di Ascopiave Fulvio Zugno - rappresenta un duplice successo per il gruppo. Al fianco dello sviluppo organico, proseguiamo nell’alimentare la crescita per linee esterne, in questo caso rafforzando ulteriormente la nostra presenza nel Veneto. Il radicamento nell’identità territoriale costituisce da sempre un punto di forza per la nostra azienda e ci permette di restare vicini ai nostri clienti, pur nella dimensione nazionale in cui il gruppo opera”.
“Con Pasubio Group - afferma il direttore generale Roberto Gumirato - procede lo sviluppo del business della distribuzione del gas naturale in un territorio in cui già operiamo e in cui possiamo sviluppare ulteriori efficienze”.