Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Insieme a due complici usava un locale di Fossalunga per lo spaccio

GIRO DI COCAINA NEI BAR, SI COSTITUISCE IL TERZO UOMO

Ricercato 41enne si è presentato al carcere di S. Bona


TREVISO - Era ricercato con l'accusa di essere coinvolto in un giro di spaccio di cocaina in provincia di Treviso. Ora si è costituito: rientrato dall'estero, dove si trovava, M. Z., 41enne residente ad Istrana, si è presentato spontaneamente al carcere di Santa Bona, a Treviso, accompagnato dal suo avvocato.
Su di lui pendeva un ordine di custodia cautelare. Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile della Questura di Treviso, infatti, il 41enne era parte di un gruppo dedito a smerciare cocaina e che utilizzava, allo scopo, il bar “400” di Fossalunga di Vedelago. Nell'ambito dell'indagine, nei giorni scorsi erano già finiti ai domiciliari, il 47enne titolare del pubblico esercizio e un 42enne albanese.
Dal 2014, i tre avrebbero usato alcuni bar della cintura urbana di Treviso come punti di spaccio della sostanza stupefacente. A finire il carcere è stato il 41enne, perchè ritenuto la mente del sodalizio e socialmente pericoloso.