Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/167: SU IL SIPARIO SULL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Enrico Di Nitto si aggiudica il 78° Open Nazionale


CERVIA - Si è alzato il sipario sull’Italian Pro Tour 2017, il circuito di gare nazionali e internazionali che, per dirla con le parole del Presidente FIG “riveste da anni un ruolo decisivo per accrescere la competitività dei nostri giocatori, ed è linfa vitale per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Insieme a due complici usava un locale di Fossalunga per lo spaccio

GIRO DI COCAINA NEI BAR, SI COSTITUISCE IL TERZO UOMO

Ricercato 41enne si è presentato al carcere di S. Bona


TREVISO - Era ricercato con l'accusa di essere coinvolto in un giro di spaccio di cocaina in provincia di Treviso. Ora si è costituito: rientrato dall'estero, dove si trovava, M. Z., 41enne residente ad Istrana, si è presentato spontaneamente al carcere di Santa Bona, a Treviso, accompagnato dal suo avvocato.
Su di lui pendeva un ordine di custodia cautelare. Secondo quanto ricostruito dalla Squadra Mobile della Questura di Treviso, infatti, il 41enne era parte di un gruppo dedito a smerciare cocaina e che utilizzava, allo scopo, il bar “400” di Fossalunga di Vedelago. Nell'ambito dell'indagine, nei giorni scorsi erano già finiti ai domiciliari, il 47enne titolare del pubblico esercizio e un 42enne albanese.
Dal 2014, i tre avrebbero usato alcuni bar della cintura urbana di Treviso come punti di spaccio della sostanza stupefacente. A finire il carcere è stato il 41enne, perchè ritenuto la mente del sodalizio e socialmente pericoloso.