Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ecostenibili e più duraturi, già installati in Tangenziale

E' MADE IN TREVISO LA NUOVA SUPER BARRIERA ANTIRUMORE

Innovativi pannelli fonoassorbenti in plastica riciclabile


SAN VENDEMIANO - Si chiama Noise (rumore, in inglese) ma questa nuova barriera fonoassorbente ha invece la funzione di ridurre l’inquinamento acustico prodotto dal traffico automobilistico o da altre fonti. Con in più, il valore della sostenibilità (a differenza di gran parte dei prodotti analoghi) in tutto il ciclo di vita del prodotto.
Noise è una start up industriale che nasce dall’idea di Adriano Sartor e Antonio Da Rios , imprenditori di San Vendemiano che guidano un consolidato gruppo specializzato nella produzione di stampi per materie plastiche. Da questo know – how e con la collaborazione di Andrea Prevedello imprenditore trevigiano esperto nella costruzione di infrastrutture stradali, è nato lo sviluppo di un prodotto innovativo per la realizzazione di barriere e sistemi antirumore con l’utilizzo di Pvc, materiale largamente utilizzato in edilizia, e Pet anziché, come avvenuto finora, di lamiera, cemento e legno. Con evidenti vantaggi nell’installazione, di durata, manutenzione con elevati requisiti di resistenza alle intemperie, stabilità nel tempo, resistenza alle temperature.
Il progetto di Noise si è concretizzato nella collaborazione con un’altra impresa del Trevigiano, la VBN S.p.A. di San Biagio di Callalta, attiva dal 1957 e tra le prime a lavorare il Pvc e che ha fornito le competenze industriali necessarie all’estrusione del materiale per la realizzazione dei pannelli.
Il nuovo prodotto, dal nome commerciale Le Difese, viene realizzato al 90% con Pvc e Pet riciclati (dalle bottiglie per acqua soprattutto) ed è, una volta terminato il suo ciclo di vita, a sua volta al 100% riciclabile. Ulteriore vantaggio per l’ambiente è l’assenza di vernici: la colorazione richiesta viene infatti ottenuta direttamente in fase di masterizzazione. Naturalmente, queste barriere sono conformi alle norme europee in materia di prestazioni acustiche, meccaniche, di sicurezza (è ignifugo ad esempio) e ambientali con marchio CE e la conformità alle normative internazionali Uni di riferimento. Un prodotto al 100% made in Italy che è stato testato con successo in questi mesi da Veneto Strade: 250 metri di pannelli posti sulla tangenziale di Treviso, l’uscita verso il Terraglio.
“ Il buon esito di questa sperimentazione, per la quale ringraziamento Veneto Strade della fiducia – dichiara Adriano Sartor – ci porta ad essere ottimisti sullo sviluppo di questo prodotto che, grazie alla sua flessibilità di produzione e utilizzo, consente applicazioni in molteplici ambiti oltre a quello tradizionale lungo le arterie stradali. Vi è infatti una crescente richiesta di riduzione dell’impatto acustico: riguarda le attività produttive, l’edilizia, le attività ricreative. Noise Le Difese presenta molteplici aspetti innovativi, e anche la possibilità di personalizzazione estetica del prodotto, che potranno contribuire a diffondere l’utilizzo delle barriere fonoassorbenti con evidenti vantaggi per la salute e il benessere delle persone”.