Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Aspettiamo ancora il commissario Vernizzi in audizione"

"PEDEMONTANA, LA REGIONE HA RISPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI?"

Andrea Zanoni (Pd) attacca sulla costruzione della superstrada


TREVISO -  Il primo settembre scadeva il termine perentorio dato dalla Corte dei Conti alla Regione per avere chiarimenti sulla Superstrada Pedemontana Veneta e ancora non sappiamo se le risposte ai sei quesiti ci sono state. Inoltre stiamo sempre aspettando che il commissario Silvano Vernizzi venga in audizione in II Commissione”. A dirlo è il consigliere regionale del PD e vicepresidente della commissione Ambiente Andrea Zanoni. “Quella di non rispondere è un’abitudine consolidata per il presidente Zaia – aggiunge - visto che a giugno erano scaduti i termini di una prima richiesta della Corte dei Conti e lo scorso maggio avevo presentato un’interrogazione in cui chiedevo sostanzialmente le stesse cose: rimango sempre in attesa. Adesso però né la Giunta né Vernizzi possono far finta di niente, visto che il termine del primo settembre era perentorio”.
L’esponente del Pd poi in una sua nota elenca i sei “punti sotto la lente di ingrandimento nella lettera dell’11 luglio inviata dalla Corte dei Conti:
1) se sia stata superata la fase straordinaria del commissariamento;
2) la quantificazione della spesa, con fondi pubblici, per la viabilità di raccordo con la Pedemontana (non inclusa nel costo dell’opera);
3) lo stato di avanzamento del finanziamento privato e gli scenari futuri se, a causa dei flussi di traffico inferiori al previsto, dovranno esserci ulteriori esborsi pubblici;
4) le attività di vigilanza previste dal commissario sulla direzione dei lavori, considerata la “modesta attività di controllo in essere”;
5) lo stato degli indennizzi agli espropriati, oggetto di numerose lamentele;
6) chiarimenti sul pagamento dei collaudatori a carico del concessionario, ‘contrario - nota Zanoni citando testualmente la relazione del magistrato Antonio Mezzera - al principio del buon andamento amministrativo, dal momento che la loro posizione quali contraddittori dell’esecutore non tollera condizionamenti’.
Conclude quindi Zanoni:  “Tutti quesiti, da quello che ci è dato sapere, attualmente senza risposta – conclude il consigliere del Partito Democratico – Così come è senza risposta la nostra richiesta affinché Vernizzi venga a relazionare in Commissione: un passaggio ineludibile visto che in ballo ci sono risorse pubbliche, statali e regionali”.