Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Aspettiamo ancora il commissario Vernizzi in audizione"

"PEDEMONTANA, LA REGIONE HA RISPOSTO ALLA CORTE DEI CONTI?"

Andrea Zanoni (Pd) attacca sulla costruzione della superstrada


TREVISO -  Il primo settembre scadeva il termine perentorio dato dalla Corte dei Conti alla Regione per avere chiarimenti sulla Superstrada Pedemontana Veneta e ancora non sappiamo se le risposte ai sei quesiti ci sono state. Inoltre stiamo sempre aspettando che il commissario Silvano Vernizzi venga in audizione in II Commissione”. A dirlo è il consigliere regionale del PD e vicepresidente della commissione Ambiente Andrea Zanoni. “Quella di non rispondere è un’abitudine consolidata per il presidente Zaia – aggiunge - visto che a giugno erano scaduti i termini di una prima richiesta della Corte dei Conti e lo scorso maggio avevo presentato un’interrogazione in cui chiedevo sostanzialmente le stesse cose: rimango sempre in attesa. Adesso però né la Giunta né Vernizzi possono far finta di niente, visto che il termine del primo settembre era perentorio”.
L’esponente del Pd poi in una sua nota elenca i sei “punti sotto la lente di ingrandimento nella lettera dell’11 luglio inviata dalla Corte dei Conti:
1) se sia stata superata la fase straordinaria del commissariamento;
2) la quantificazione della spesa, con fondi pubblici, per la viabilità di raccordo con la Pedemontana (non inclusa nel costo dell’opera);
3) lo stato di avanzamento del finanziamento privato e gli scenari futuri se, a causa dei flussi di traffico inferiori al previsto, dovranno esserci ulteriori esborsi pubblici;
4) le attività di vigilanza previste dal commissario sulla direzione dei lavori, considerata la “modesta attività di controllo in essere”;
5) lo stato degli indennizzi agli espropriati, oggetto di numerose lamentele;
6) chiarimenti sul pagamento dei collaudatori a carico del concessionario, ‘contrario - nota Zanoni citando testualmente la relazione del magistrato Antonio Mezzera - al principio del buon andamento amministrativo, dal momento che la loro posizione quali contraddittori dell’esecutore non tollera condizionamenti’.
Conclude quindi Zanoni:  “Tutti quesiti, da quello che ci è dato sapere, attualmente senza risposta – conclude il consigliere del Partito Democratico – Così come è senza risposta la nostra richiesta affinché Vernizzi venga a relazionare in Commissione: un passaggio ineludibile visto che in ballo ci sono risorse pubbliche, statali e regionali”.