Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ha fornito generalitÓ false ed aveva violato l'obbligo di soggiorno

IN AUTO CON UN PUGNALE, CERCA DI SFUGGIRE AI CARABINIERI

Giostraio 33enne fermato ad un controllo a Badoere


MORGANO - Fermato dai Carabinieri per un controllo, ha fornito generalità false ed aveva con sé un pugnale. Non solo, mentre veniva accompagnato in caserma, ha pure cercato di fuggire, venendo riacciuffato poco dopo. Un giostraio trevigiano 33enne, Devid Gabrieli, è stato arrestato e denunciato. Giovedì pomeriggio l'auto su cui era bordo, guidata da un amico 46enne, è stata fermata dai Carabinieri di Istrana ad un posto di blocco a Badoere di Morgano.
Il 33enne ha dichiarato di non avere i documenti ed ha indicato delle generalità subito apparse poco credibili ai rappresentanti dell'Arma. Ad aumentare i sospetti anche l'evidente nervosismo del giovane. I militari hanno così deciso di perquisire la vettura: nel cassetto porta oggetti hanno trovato un coltello, subito sequestrato.
A quel punto i due sono stati invitati a seguire i carabinieri in caserma per ulteriori accertamenti. Poco prima di arrivarci, però, il giostraio è sceso all'improvviso dall'auto, cercando di dileguarsi nelle vie circostanti. Tentativo non riuscito: in pochi istanti è stato raggiunto e bloccato.
La successiva verifica ha permesso di accertarne l'effettiva identità, ma anche che aveva a suo carico violazioni dell'obbligo di soggiorno a cui era sottoposto. Per questo reato, oltre che per resistenza a pubblico ufficiale e false attestazioni di identità a pubblico ufficiale, è stato posto in arresto, oltre a venir denunciato per il porto abusivo di arma. Su disposizione del magistrato è stato poi messo agli arresti domiciliari nella sua abitazione.