Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato il primo appuntamento con "Sportivi comunque"

L'ATTIVITÀ SPORTIVA COME TERAPIA PER LA RIABILITAZIONE

Collaborazione tra ospedale di Motta e Comitato paralimpico


MOTTA DI LIVENZA - La riabilitazione è funzionale all’attività sportiva e l’attività sportiva funzionale alla riabilitazione. E’ un filo sottile che lega questi due ambiti ed è lo stesso che ora unisce l’Oras di Motta di Livenza e il Comitato Italiano Paralimpico. Tra le due istituzioni, infatti, è nata una collaborazione che si è già concretizzata in un gruppo di lavoro con l’obbiettivo di giungere al più presto alla sigla di un protocollo d’intesa ufficiale.
L’iniziativa è stata oggi presentata a Motta di Livenza dall’amministratore delegato di Oras Francesco Rizzardo, il presidente regionale del CIP Ruggero Vilnai, alla presenza del sindaco Paolo Speranzon. Le due istituzioni sono impegnate a mettere insieme le proprie competenze per una sempre maggiore diffusione e affermazione dello sport paralimpico. L’Oras - come ospedale specializzato nella riabilitazione di pazienti con patologie neurologiche, conseguenze da mielolesioni e cerebro lesioni, malattie cerebrovascolari – è pronto a fornire tutto il proprio supporto nell’avvio dell’attività sportiva ai soggetti interessati. Un obbiettivo che a sua volta vedrà esperti del CIP impegnati in lezioni dimostrative di varie discipline ai pazienti dell’Ospedale di Motta.
“Siamo all’avvio di un’importante fase della nostra attività ospedaliera – sottolinea Francesco Rizzardo, ad di Oras – e delle prospettive per i nostri pazienti. Compito del Cip è favorire la diffusione dello sport tra le persone disabili. In noi, c’è la consapevolezza che l’apprendimento di una disciplina sportiva nelle persone con disabilità è un eccezionale supporto per il recupero non solo funzionale ma anche psicologico. E’ imminente, quindi, non solo il progetto di una collaborazione ma proprio l’ampliamento in questa direzione dei programmi di riabilitazione nell’ottica che abbiamo fatto propria: non va riabilitata una funzione ma la persona”.
Il presidente Ruggero Vilnai esprime soddisfazione per l’inizio di questa importante collaborazione con l’ORAS: “Considerato che il compito primario del CIP è la promozione, queste sinergie sono indispensabili per far conoscere, alla cittadinanza, il nostro movimento e la valenza dello sport nella vita di una persona. Inoltre, per consolidare questo rapporto con l’ospedale riabilitativo, stiamo ultimando una convenzione che preveda, per i pazienti, un percorso di avviamento allo sport”.
Già un frutto del lavoro comune viene quest’anno da Sportivi Comunque, il tradizionale appuntamento di settembre - organizzato da Oras Motta e Ulss 9 in collaborazione con l’Associazione culturale Il Viale e la Casa di Cura Giovanni XXIII giunto quest’anno alla decima edizione - fissato per sabato 17. Dopo la tradizionale biciclettata della mattina, le dimostrazioni da parte di atleti disabili, quest’anno, saranno a cura del Cip.