Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sabato il primo appuntamento con "Sportivi comunque"

L'ATTIVITĀ SPORTIVA COME TERAPIA PER LA RIABILITAZIONE

Collaborazione tra ospedale di Motta e Comitato paralimpico


MOTTA DI LIVENZA - La riabilitazione è funzionale all’attività sportiva e l’attività sportiva funzionale alla riabilitazione. E’ un filo sottile che lega questi due ambiti ed è lo stesso che ora unisce l’Oras di Motta di Livenza e il Comitato Italiano Paralimpico. Tra le due istituzioni, infatti, è nata una collaborazione che si è già concretizzata in un gruppo di lavoro con l’obbiettivo di giungere al più presto alla sigla di un protocollo d’intesa ufficiale.
L’iniziativa è stata oggi presentata a Motta di Livenza dall’amministratore delegato di Oras Francesco Rizzardo, il presidente regionale del CIP Ruggero Vilnai, alla presenza del sindaco Paolo Speranzon. Le due istituzioni sono impegnate a mettere insieme le proprie competenze per una sempre maggiore diffusione e affermazione dello sport paralimpico. L’Oras - come ospedale specializzato nella riabilitazione di pazienti con patologie neurologiche, conseguenze da mielolesioni e cerebro lesioni, malattie cerebrovascolari – è pronto a fornire tutto il proprio supporto nell’avvio dell’attività sportiva ai soggetti interessati. Un obbiettivo che a sua volta vedrà esperti del CIP impegnati in lezioni dimostrative di varie discipline ai pazienti dell’Ospedale di Motta.
“Siamo all’avvio di un’importante fase della nostra attività ospedaliera – sottolinea Francesco Rizzardo, ad di Oras – e delle prospettive per i nostri pazienti. Compito del Cip è favorire la diffusione dello sport tra le persone disabili. In noi, c’è la consapevolezza che l’apprendimento di una disciplina sportiva nelle persone con disabilità è un eccezionale supporto per il recupero non solo funzionale ma anche psicologico. E’ imminente, quindi, non solo il progetto di una collaborazione ma proprio l’ampliamento in questa direzione dei programmi di riabilitazione nell’ottica che abbiamo fatto propria: non va riabilitata una funzione ma la persona”.
Il presidente Ruggero Vilnai esprime soddisfazione per l’inizio di questa importante collaborazione con l’ORAS: “Considerato che il compito primario del CIP è la promozione, queste sinergie sono indispensabili per far conoscere, alla cittadinanza, il nostro movimento e la valenza dello sport nella vita di una persona. Inoltre, per consolidare questo rapporto con l’ospedale riabilitativo, stiamo ultimando una convenzione che preveda, per i pazienti, un percorso di avviamento allo sport”.
Già un frutto del lavoro comune viene quest’anno da Sportivi Comunque, il tradizionale appuntamento di settembre - organizzato da Oras Motta e Ulss 9 in collaborazione con l’Associazione culturale Il Viale e la Casa di Cura Giovanni XXIII giunto quest’anno alla decima edizione - fissato per sabato 17. Dopo la tradizionale biciclettata della mattina, le dimostrazioni da parte di atleti disabili, quest’anno, saranno a cura del Cip.