Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/253: A PERTH UN TORNEO DALLA FORMUALA SPETTACOLO

Nel divertente Handa World Super 6 si impone Ryan Fox


PERTH - È rimasto in Australia l’European Tour, seconda tappa consecutiva in quel Continente, nella stagione 2019; si disputa il divertente “ISPS Handa World Super 6 Perth”, terza edizione di uno dei tornei innovativi, valido anche per l’Asian Tour, con formula...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al voto l'84% degli aventi diritto: affluenza più bassa del Veneto.

PROVINCIA, STEFANO MARCON NUOVO PRESIDENTE

Il sindaco di Castelfranco al 56,4%, per Manildo il 43,6%


Il neopresidente riceve la fascia dal direttore generale della Provincia, Carlo RapicavoliTREVISO - E' Stefano Marcon il nuovo presidente della Provincia di Treviso. Il sindaco di Castelfranco Veneto, esponente leghista, sostenuto dal centrodestra, ottiene il 56,39% dei voti. Il suo rivale, Giovanni Manildo, primo cittadino di Treviso, alla testa della lista del centrosinistra e di quella degli amministratori esponenti delle liste civiche, si ferma al 43,61%.
Alle 21.30, nella sala del consiglio provinciale, la proclamazione ufficiale del neopresidente da parte di Carlo Rapicavoli, direttore generale dell'ente e responsabile dell'ufficio elettorale. Marcon, arrivato pochi minuti prima (assente invece lo sconfitto Manildo), riceve l'applauso dei suoi sostenitori e indossa la fascia blu (unico problema: va un po' stretta all'alto nuovo numero uno). Pronuncia poche parole, per ringraziare la squadra e ribadire la volontà di impegnarsi al massimo nel molto lavoro da fare. Poi si concede il brindisi di rito al bar del Sant'Artemio.
L'elezione lascia abbastanza freddi gli stessi "grandi elettori": l'affluenza raggiunge l'84,86% degli aventi diritto, la percentuale più bassa tra le province venete. Alle urne allestite nella sede del Sant'Artemio si sono recati in 1.077 su 1.269 componenti totali del corpo elettorale. Tra i rappresentanti dei comuni di maggiori dimensioni hanno deposto la scheda 101 elettori su 108 (il 93,5%). Ben più bassa la partecipazione tra i comuni più piccoli: in quelli fino a 3mila abitanti al voto l'81,3% degli elettori, in quelli da 3mila a 5mila residenti non si supera il 78,7%.

Il nuovo Consiglio provinciale, invece, è composto da: Francesco Pietrobon, Marianella Tormena, Maria Scardellato, Roberto Fava, Domenico Presti, Tommaso Razzolini, Maurizio Bonotto, Lisa Tommasella, Giancarlo Iannicelli (lista Marcon Presidente), Natascia Porcellato, Mattia Perencin (lista "Civiche per la Proivncia"), Sebastiano Sartoretto, Roberto Tonon, Paolo Galeano, Maria Tocchetto, Mauro Migliorini (lista "Amministratori di Marca - Manildo Presidente").
Primo brindisi con la squadra ed i sostenitori
"Appena avuta certezza del risultato ho chiamato Stefano Marcon e mi sono congratulato per la vittoria". Sono le prime parole del sindaco di Treviso Giovanni Manildo al termine dello spoglio per l'elezione del nuovo presidente della Provincia di Treviso.
Manildo, nonostante la sconfitta, rimane convinto che fosse fondamentale essersi messo in gioco: "Era una partita importante ed era giusto farla. Sono il sindaco del capoluogo e ritengo fosse corretto essere nella competizione. Sui risultati - afferma il primo cittadino di Treviso - entreremo nel merito da domani".

Segno di vittoria per Marcon e i suoi
“Il risultato si commenta da solo – sottolinea il segretario provinciale della Lega Nord – Liga Veneta, Dimitri Coin – la sinistra pensava di fermare la determinazione della Lega e invece i loro sogni di rivalsa si sono infranti, contrariamente a come qualcuno andava pronosticando. Oggi come alle ultime elezioni amministrative. Il motivo di questo successo è molto semplice: il nostro movimento è in grado realmente di fare squadra tra gli amministratori e presidiare il territorio per rispondere alle esigenze dei cittadini. Grazie al lavoro dei tanti segretari di circoscrizione, di sezione, ai militanti e ai sostenitori, e anche alla collaborazione con le altre forze del centrodestra e ai numerosi sindaci e consiglieri che ci hanno dato man forte, abbiamo ottenuto l’ennesima vittoria. Siamo certi di poter costruire negli anni a venire una Marca ancora più solida e solidale.”
“Una chiara vittoria nel segno della continuità – commenta Gianatonio Da Re, segretario nazionale della Lega Nord – il risultato di un lavoro eccellente di Stefano Marcon e del segretario Dimitri Coin, che ringrazio per l’impegno e l’eccellente lavoro di questi due anni. Ringrazio poi tutti gli alleati e tutti gli amministratori che ci hanno dato fiducia. Non c’è dubbio che i risultati delle ultime elezioni comunali e la vittoria di oggi siano di buon auspicio per le amministrative della prossima primavera e, naturalmente, per tornare a governare la città di Treviso”.