Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Prenderò conoscenza dell'ente, poi il programma"

"PRIORITA' A SCUOLE E STRADE, MA CI DIANO I SOLDI"

Primo giorno da presidente della Provincia per Marcon


TREVISO - Primo giorno da presidente della Provincia di Treviso per Stefano Marcon. Il sindaco di Castelfranco Veneto, sostenuto da Lega, Forza Italia, Fratelli d'Italia e Conservatori riformisti, con il 53,6% dei voti ha superato il rivale Giovanni Manildo. Il programma, sottolinea, lo definirà solo dopo aver conosciuto struttura e possibilità del nuovo ente, ma tra le priorità indica scuole e viabilità.
Dopo il telegrafico saluto nelle sera dell'investitura, Marcon tiene la sua prima conferenza stampa nel nuovo ruolo al K3, la sede provinciale della Lega, attorniato dai responsabili delle forze politiche che l'hanno appoggiato e da alcuni dei consiglieri eletti.
Già poco dopo la conferma della sua vittoria ha ricevuto la telefonata, per gli auguri di buon lavoro, dello sconfitto Manildo, e afferma che telefonerà anche all'uscente Muraro, magari per chiedergli qualche indicazione sulla "macchina" dell'amministrazione.
Certo, il neopresidente è ben consapevole del gravoso compito assunto. Soprattutto visti i tagli di bilancio subiti dall'amministrazione provinciale in questi ultimi anni. Perciò il richiamo è al legislatore, perchè stabilisca con chiarezza in ruolo dell'ente Provincia e lo doti delle risorse necessarie.

Da parte sua ricorda come, nel suo operato da sindaco, abbia sempre puntato “ad investimenti che producano risparmi. Vedremo se ci sono questi ambiti di manovra anche nell'ente provincia”.
Proprio l'esperienza alla guida di un Comune, può dare ulteriore “conoscenza del territorio e delle istanze del cittadino”. Ma Marcon ribadisce come non ci sia un uomo solo al comando, bensì una squadra di sindaci ed amministratori. Assicura di poter conciliare gli impegni da sindaco e da presidente della Provincia e, nonostante le innegabili difficoltà, si considera fortunato a poter ricoprire questo incarico.

Galleria fotograficaGalleria fotografica