Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ed ora il Carroccio punta sui comuni di Conegliano e Treviso

"MANILDO NON RISPECCHIAVA GLI ELETTORI TREVIGIANI"

La Lega Nord si gode il successo in Provincia


TREVISO - Dopo il quasi en plein alla passata tornata di comunali, la Lega conquista anche la Provincia, seppure con il nuovo metodo di voto riservato solo a sindaci e consiglieri locali.
Non può che essere soddisfatto, Dimitri Coin, segretario provinciale della Lega Nord - Liga Veneta, tanto più perchè - ribadisce - "l'elezione di Stefano Marcon non era così scontata, come qualcuno pensava". Pur frutto di una riforma molto contestata dal Carroccio e dai suoi alleati, il risultato del Sant'Artemio, conferma Coin, manda un chiaro segnale politico. "Se avesse vinto Manildo non sarebbe stato il riflesso dell'orientamento della maggioranza degli elettori della Marca", ribadisce il leader della Lega trevigiana. Una vittoria, quella del sindaco di Castelfranco, che ha visto anche in centrodestra unito.
E Coin, incassata anche l'ulteriore benedizione di uno dei padri nobili della Lega della Marca, Gian Paolo Gobbo, può guardare ai prossimi obiettivi: il comune di Conegliano, al voto il prossimo anno, e soprattutto la riconquista di Treviso nel 2018.

Galleria fotograficaGalleria fotografica