Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ed ora il Carroccio punta sui comuni di Conegliano e Treviso

"MANILDO NON RISPECCHIAVA GLI ELETTORI TREVIGIANI"

La Lega Nord si gode il successo in Provincia


TREVISO - Dopo il quasi en plein alla passata tornata di comunali, la Lega conquista anche la Provincia, seppure con il nuovo metodo di voto riservato solo a sindaci e consiglieri locali.
Non può che essere soddisfatto, Dimitri Coin, segretario provinciale della Lega Nord - Liga Veneta, tanto più perchè - ribadisce - "l'elezione di Stefano Marcon non era così scontata, come qualcuno pensava". Pur frutto di una riforma molto contestata dal Carroccio e dai suoi alleati, il risultato del Sant'Artemio, conferma Coin, manda un chiaro segnale politico. "Se avesse vinto Manildo non sarebbe stato il riflesso dell'orientamento della maggioranza degli elettori della Marca", ribadisce il leader della Lega trevigiana. Una vittoria, quella del sindaco di Castelfranco, che ha visto anche in centrodestra unito.
E Coin, incassata anche l'ulteriore benedizione di uno dei padri nobili della Lega della Marca, Gian Paolo Gobbo, può guardare ai prossimi obiettivi: il comune di Conegliano, al voto il prossimo anno, e soprattutto la riconquista di Treviso nel 2018.

Galleria fotograficaGalleria fotografica