Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/190: L'OPEN D'ITALIA 2017 È DA RECORD

Davanti a 73mila spettatori, vince l'inglese Hatton


MONZA - Eccoci giunti all’attesissimo evento, la manifestazione golfistica cardine sul territorio italiano! Preceduto da festeggiamenti, si è celebrato, dal 12 al 15 ottobre il 74° Open d’Italia, al Golf Club Milano. I più forti professionisti mondiali di Golf si son...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/189: CAMPI PRATICA, COLONNA PORTANTE DELLO SPORT

A Ca' della Nave il torneo dell'associazione dei club


MARTELLAGO - È con simpatia, che sabato 30 settembre il Golf Club Cà della Nave ha accolto l’Associazione Campi Pratica per una gara stableford a tre categorie, settima degli otto incontri della serie TROFEO, che a turno ogni Circolo appartenente all’associazione,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/188: TUTTO PRONTO PER L'OPEN D'ITALIA 2017

Al Parco di Monza il torneo del massimo circuito europeo


TREVISO - Il 74° Open d’Italia sta per andare in scena; è il principale evento sportivo nazionale legato alla Ryder Cup 2022, la sfida fra Europa e Stati Uniti, in programma fra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. È il primo Open d’Italia con un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le donne denunciate per sfruttamento della prostituzione

SCOPERTO A SUSEGANA CENTRO ESTETICO HARD

Stabile sotto sequestro, obbligo di firma per le due titolari cinesi


SUSEGANA - Un centro massaggi con prestazioni un po' particolari. Sorgeva quasi in centro a Susegana lungo la Pontebbana il centro estetico gestito da due cinesi di 55 e 52 anni che sabato è stato posto sotto sequestro dai carabinieri della stazione di Conegliano
Le indagini sono partite in primavera a seguito di alcune segnalazioni da parte dei residenti insospettiti dal continuo via vai di clienti.
Oltre 100 i clienti sentiti dagli inquirenti, una ottantina quelli che hanno confermato di frequentare il centro per le particolari prestazioni offerte.
All’interno oltre alle due titolari lavorava una trentenne sempre di nazionalità cinese; le due donne ora sono ai domiciliari con obbligo di firma per il reato di sfruttamento della prostituzione.