Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Obiettivo: rafforzare la candidatura a Patrimonio Unesco

PATTO PER LA SALVAGUARDIA DELLE COLLINE DEL PROSECCO

Lunedì i sindaci dei 28 comuni firmeranno un protocollo


VALDOBBIADENE - Un patto per rafforzare la candidatura della Colline del Prossecco a patrimonio dell'Umanità. I 28 Comuni della Marca sottoscriveranno un protocollo per la salvaguardia e la tutela urbanistica e paesaggistica delle colline di Valdobbiadene e di Conegliano. Un ulteriore passo verso il riconoscimento Unesco.
Lunedì prossimo i sindaci dei comuni interessati, nella sede della Regione, firmeranno, alla presenza del presidente del Veneto, Luca Zaia, il documento programmatico propedeutico al procedimento di valutazione internazionale.
La firma del protocollo consentirà di fare il punto sulle ragioni e sul percorso della candidatura, sostenuta da una'intesa programmatica d’area tra soggetti pubblici e privati, e ufficializzata in occasione della 50° edizione del Vinitaly di Verona, lo scorso aprile.
Le Colline del Prosecco abbracciano oltre 440 chilometri quadrati di un sito unico al mondo per caratteristiche geomorfologiche e climatiche, vocato alla viticoltura sin dall’antichità e plasmato dal lavoro manuale dell’uomo. Il risultato è un paesaggio di straordinaria bellezza, scolpito dai terrazzamenti, diventato sistema socio-economico imperniato sulla dimensione familiare dell’impresa e sulla produzione di un vino – il Prosecco - che per le sue caratteristiche ha scalato la classifica dei ‘best sellers’ nel mondo, diventando il Doc più conosciuto ed esportato su scala internazionale.