Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 6 settembre scorso l'incidente aereo in Macedonia

RIENTRATE A TREVISO LE SALME DEL PIPER

Atterrato al Canova il volo militare con i corpi di 5 vittime


TREVISO - Decollato da Skopje poco dopo l'una, è atterrato nel primo pomeriggio sulla pista dell'aeroporto Canova di Treviso, il C27 dell'Aeronautica militare con a bordo le salme dei cinque italiani morti nello schianto del loro Piper, poco lontano dalla capitale macedone, il 6 settembre scorso. Si tratta di Francesco Montagner, presidente dell'Aeroclub Treviso, Dario Bastasin vicepresidente dello stessa associazione, Luca Dalle Mulle, Angelo Callegari e Ilaria Berti. Una sesta vittima, Visar Degaj, di nazionalità kosovara, ha raggiunto il suo paese d'origine via terra. La restituzione dei corpi ai familiari è stata possibile dopo una complicata fase di riconoscimento condotta attraverso l'analisi comparativa del Dna e conclusa solo pochi giorni fa.