Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/157: IN MALESIA TRIONFA IL "QUASI ITALIANO" ZANOTTI

Tra gli azzurri bene Manassero e Paratore, "tagliato" Molinari


Prova impegnativa, per Nino Bertasio, Edoardo Molinari, Renato Paratore e Matteo Manassero, gli azzurri impegnati al Saujana G&CC di Kuala Lumpur in Malesia, nel torneo dell’European Tour organizzato dal 9 al 12 febbraio in collaborazione con Asian Tour. In palio c’erano 2.810.000...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/156: SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE AL DESERT CLASSIC

A Dubai grandi nomi e... neve, delude Tiger Woods


DUBAI - Dal 2 al 5 febbraio, l’evento dell’European Tour che ha visto la partecipazione di Tiger Woods, e cui prendevano parte anche gli azzurri Matteo Manassero, Renato Paratore e Nino Bertasio. All’Emirates GC di Dubai Par 72. A difendere il titolo, era l’inglese Danny...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/155: I 25 ANNI DEL CLUB "I SALICI" DI TREVISO

Tra gli eventi per l'anniversario anche una Lousiana a due


TREVISO - Domenica 29 gennaio è partita la prima delle gare di corollario, al festeggio delle nozze d’argento che il Golf Club "I Salici" di Treviso celebra quest’anno: una gara di coppia, Louisiana a due. Ho avuto l’opportunità di partecipare anch’io, ed...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il Gruppo Tecnica ottiene il riconoscimento per i suoi celebri stivali

I MOON BOOT OPERA CREATIVA ED INIMITABILE

Lo ha stabilito una sentenza del Tribunale di Milano


TREVISO - La causa intrapresa da Tecnica Group S.p.a. si è conclusa con la seguente decisione da parte del collegio del Tribunale di Milano: i Moon Boot® - marchio registrato di Tecnica Group S.p.a. - costituiscono opera creativa dotata di valore artistico e per questo tutelabile dalla legge sul diritto d’autore contro la contraffazione.
“Quello definito dall’autorevole foro milanese è un provvedimento giurisdizionale che costituisce un precedente di rilevanza assoluta: da oggi non sarà più in alcun modo possibile imitare forme, stile e design dell’unico e originale Moon Boot®, l’impegno del marchio sarà volto alla massima tutela di tale ordinanza”. Commenta così Alberto Zanatta (Presidente Tecnica Group S.p.a) a seguito della delibera.

E’ il 1969 quando l’equipaggio dell’Apollo 11 approda sul suolo lunare lasciando le sue impronte indelebili nella storia. L’imprenditore Giancarlo Zanatta, ispirato dallo straordinario evento, ebbe la geniale intuizione: il primo “stivale lunare” da indossare sulla Terra, nasce così Moon Boot®.
Dalla sua prima comparsa sul mercato, Moon Boot® ha profondamente mutato in modo incontrovertibile la concezione estetica stessa dello stivale doposci. Divenuto nel tempo sinonimo di prodotto, Moon Boot® si è trasformato in una vera e propria icona del design italiano anticipando stili e decretando tendenze in tutto il mondo.
Un hero product che ha avuto la forza e la capacità di fare evolvere e modificare in modo irreversibile il gusto di un’intera epoca storica in relazione agli oggetti di uso quotidiano.
Innumerevoli negli anni i premi e i riconoscimenti ricevuti dal marchio a livello internazionale, tra questi nel 2000 l’esposizione di Moon Boot® nelle sale del Museo del Louvre come uno dei 100 simboli del design del XX secolo.

Questi i valori e gli elementi fondanti su cui il Tribunale di Milano ha ritenuto legittimo far rientrare Moon Boot® in quella ristretta categoria di prodotti che, come la lampada Arcos di Castiglioni, la Pantom Chair di Vitra e le opere di Le Corbusier, costituiscono un chiaro esempio di come l’industrial design possa portare l’arte - qui intesa come creativa e innovativa interpretazione del mondo - all’interno del tessuto socioculturale e del vissuto quotidiano.

“La sentenza del Tribunale di Milano è per noi un’attestazione giuridica molto importante che sancisce per Tecnica Group e il marchio Moon Boot® quanto la storia del brand e il modus vivendi di tutti noi, ha da tempo decretato essere nell’immaginario collettivo”, ad affermarlo Alberto Zanatta (Presidente Tecnica Group S.p.a).