Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il manager: "I rapporti con la rete italiana sono fondamentali"

IL NUMERO DUE DI SUBARU ALLA CARRARO DI TREVISO

Visita a sorpresa del vicepresidente mondiale della casa giapponese


TREVISO - Il numero due di Subaru ha fatto tappa alla Carraro S.p.A, nella sede di Treviso in viale della Repubblica. Nobuhiko Murakami, vicepresidente mondiale della casa automobilistica giapponese, era accompagnato da altri alti dirigenti del gruppo, giunti da Milano e dal Giappone. Una visita inusuale che è stata apprezzata da Ruggero Carraro, amministratore delegato autovetture della Carraro S.p.A.: “Sono felice di aver potuto conoscere i vertici aziendali di Subaru, un marchio a cui la nostra azienda crede molto. La visita della direzione generale giapponese rappresenta un motivo di orgoglio, una tappa importante”.

Dello stesso parere il manager che ha ribadito come le relazioni con la rete italiana rappresentino un punto di riferimento per l'industria nipponica. “Con questa visita ai tre concessionari italiani di Trieste, Padova e Treviso – ha sottolineato -, abbiamo voluto verificare lo stile ed i processi da loro attuati e desideriamo che questi parametri siano un modello da diffondere all’intera rete di concessionari italiani nell’immediato futuro".
L'intenzione del vicepresidente, infatti, era quella di incontrare tre “key dealer”, ovvero quei concessionari "chiave" del marchio che si distinguono per performance, approccio alla vendita, immagine globale offerta al cliente.