Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il manager: "I rapporti con la rete italiana sono fondamentali"

IL NUMERO DUE DI SUBARU ALLA CARRARO DI TREVISO

Visita a sorpresa del vicepresidente mondiale della casa giapponese


TREVISO - Il numero due di Subaru ha fatto tappa alla Carraro S.p.A, nella sede di Treviso in viale della Repubblica. Nobuhiko Murakami, vicepresidente mondiale della casa automobilistica giapponese, era accompagnato da altri alti dirigenti del gruppo, giunti da Milano e dal Giappone. Una visita inusuale che è stata apprezzata da Ruggero Carraro, amministratore delegato autovetture della Carraro S.p.A.: “Sono felice di aver potuto conoscere i vertici aziendali di Subaru, un marchio a cui la nostra azienda crede molto. La visita della direzione generale giapponese rappresenta un motivo di orgoglio, una tappa importante”.

Dello stesso parere il manager che ha ribadito come le relazioni con la rete italiana rappresentino un punto di riferimento per l'industria nipponica. “Con questa visita ai tre concessionari italiani di Trieste, Padova e Treviso – ha sottolineato -, abbiamo voluto verificare lo stile ed i processi da loro attuati e desideriamo che questi parametri siano un modello da diffondere all’intera rete di concessionari italiani nell’immediato futuro".
L'intenzione del vicepresidente, infatti, era quella di incontrare tre “key dealer”, ovvero quei concessionari "chiave" del marchio che si distinguono per performance, approccio alla vendita, immagine globale offerta al cliente.