Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In auto aveva 30 grammi di marijuana e un bilancino

FOLLE FUGA DAI CARABINIERI, INSEGUIMENTO ALL'ALBA

Romeno di 20 anni arrestato a Mansuè, ritirata la patente


MANSUE' - Alla vista della pattuglia dei Carabinieri, ha compiuto una brusca inversione ad U ed ha cercato di allontanarsi a tutta velocità. Il comportamento di una Fiat Punto grigia non poteva non insospettire i militari della stazione di Fontanelle, impegnati, verso le 4.30 di sabato, in un controllo della circolazione lungo la strada provinciale 50, in comune di Mansuè.
Ne è nato un rocambolesco inseguimento: nella fuga, il guidatore della Punto, poi risultato un romeno ventenne, residente a Pasiano di Pordenone, non ha esitato ad imboccare rotonde contromano, sorpassare a destra e compiere altre manovre spericolate. Ha anche cercato più volte di speronare l'auto dei Carabinieri, mettendo a repentaglio l'incolumità sua, dei militari e quella degli altri automobilisti. E solo grazie al fatto che il traffico, a quell'ora, era molto scarso non ha causato un grave incidente.
Dopo una ventina di minuti di questa corsa folle, il fuggitivo ha perso il controllo della vettura, finendo fuoristrada. Per sua fortuna, senza riportare ferite. Bloccato e perquisito, il giovane è stato trovato in possesso di quasi 30 grammi di marijuana divisa in dosi, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Per lui dunque è scattato l'arresto, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza, oltre al ritiro della patente di guida, in seguito alle numerose violazioni al codice della strada. Nel corso della mattinata il giudice del Tribunale di Treviso, dopo aver convalidato l’arresto, ha condannato il ragazzo, incensurato, ad otto mesi di reclusione, pena sospesa.