Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Mercoledì primo appuntamento con il vescovo e Pierluigi Castagnetti

LA SETTIMANA SOCIALE DEI CATTOLICI RIFLETTE SU 70 ANNI DI REPUBBLICA

Al via la rassegna promossa da Vita del Popolo e diocesi


TREVISO - Celebra un doppio anniversario la Settimana sociale dei cattolici trevigiani: i trent'anni della rassegna stessa e i settanta dalle Repubblica italiana. E da questa doppia scadenza, parte l'edizione 2016, intitolata “Sul crinale del cambiamento. A settant’anni dalla Repubblica per un rinnovato protagonismo dei cattolici nel mutamento di un’epoca”. Ad organizzare l’appuntamento sono come sempre “La vita del popolo”, assieme all’Azione cattolica della diocesi di Treviso e all’Istituto Toniolo, in collaborazione con l’associazione “Partecipare il presente” e con l’ufficio diocesano di Pastorale sociale e del lavoro.
Come si può facilmente intuire da titolo e sottotitolo, non si tratta affatto di una Settimana sociale meramente “celebrativa”. Le ricorrenze, si continua a leggere nel pieghevole che presenta l’iniziativa, “coincidono con una fase cruciale della vita civile, democratica ed istituzionale, per il nostro paese e per l’intera Europa. Le fondamenta dell’Unione europea sono scosse dal recente referendum sulla Brexit e da continue spinte che mettono in discussione, oltre che le Istituzioni comunitarie, gli stessi ideali che spinsero i nostri padri a sognare l’Europa Unita. L’eterna transizione italiana potrebbe trovare un punto fermo in importanti (anche se discusse) riforme istituzionali che, se saranno confermate dai cittadini, cambieranno in profondità il funzionamento del nostro Stato”. Gli stessi Enti locali “cercano di adeguarsi a recenti o imminenti cambiamenti legislativi”. Sullo sfondo, “il perdurante scollamento tra istituzioni e cittadini, che sfocia spesso un una generalizzata sfiducia verso chi è percepito come élite”.
Resta in quest’ottica urgente e necessario il ruolo dei cattolici che, “fin dalla Costituente, hanno sempre dato un contributo di idee e di azione al cambiamento inteso come riformismo attento alle regole e alla vita sociale, in vista del rafforzamento delle istituzioni democratiche, di uno Stato più giusto e di una piena partecipazione dei cittadini alla vita pubblica”. In questo scenario ecco snodarsi le quattro serate: dalla ricostruzione storico-politica, con gli occhi rivolti al futuro, che sarà proposta dall’on. Pierluigi Castagnetti, al confronto tra le ragioni del Sì e del No all’imminente referendum istituzionale, al nodo centrale della crisi dell’Europa; fino all’ultima serata, in collaborazione con “Partecipare il presente”, nella quale il dibattito sulle riforme si inserirà in una più ampia riflessione sul “cammino nel deserto” che stiamo sperimentando”.


IL PROGRAMMA

Mercoledì 28 settembre: 70 anni di Repubblica, 30 di Settimane sociali a Treviso: il contributo dei cattolici alla progettazione della “casa comune”. Introduzione Gianfranco Agostino Gardin, arcivescovo – vescovo di Treviso e intervento di Pierluigi Castagnetti, già vicepresidente Camera dei Deputati.

Venerdì 30 settembre: Verso il referendum sulle riforme istituzionali. Le ragioni del Sì e quelle del No.  Dialogo tra Stefano Ceccanti e Luca Antonini, docenti di Diritto Costituzionale.

Martedì 4 ottobre: Eclissi dell’Europa? Ridare un’anima e una speranza al progetto di pace e di sviluppo del nostro continente. Relazione di Luciano Larivera sj, gesuita, giornalista già nel Collegio scrittori de la Civiltà Cattolica.

Mercoledì 5 ottobre: L’umanità tra esodo ed esilio (in collaborazione con Partecipare il Presente). Intervento di Giorgio Scatto, priore Comunità di Marango (Ve).

Tutti gli incontri si terranno all'auditorium del Collegio Pio X, con inizio alle 20.30.