Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/194: IN SUDAFRICA IL PENULTIMO ATTO DELL'EUROPEAN TOUR

Vittoria per l'indolo di casa Brendan Grace


Dopo il Turkish Open, giocato ad Antalya la scorsa settimana e conquistato da Justin Rose, siamo ora al Gary Player GC di Sun City (par 72) in Sudafrica, dove, dal 9 al 12 novembre, si disputa il Nedbank Golf Challenge penultimo atto dell’European Tour, e settimo degli otto eventi delle Rolex...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/193: IN OMAN SI CONCLUDE LA CORSA DEL CHALLENGE

In palio la "carta" per l'European Tour


MUSCAT - Ricordiamo brevemente cos’è il Challenge, chiamato un tempo Satellite. È un Tour organizzato dal PGA European Tour, con la serie di tornei di golf professionali. È finalizzato allo sviluppo e alla promozione degli atleti al Tour europeo, che si classificano in...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/192: JUSTIN ROSE, RIMONTA VINCENTE IN CINA

Il Wgc di Shanghai si decide solo nel giro finale


SHANGHAI - Sul percorso dello Sheshan International GC (par 72), a Shanghai, dal 26 al 29 ottobre, si è giocato il quarto e ultimo torneo stagionale, del World Golf Championship, il mini circuito mondiale, a cui sono stati ammessi appena 78 concorrenti, solo i grandi. Com’è...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il sindaco Scarpa: "Osservare con occhio attento per prevenire i reati"

ANCHE A SUSEGANA PARTE IL CONTROLLO DEL VICINATO

Costituito il primo nucleo di cittadini per collaborare con la Polizia locale


SUSEGANA - Anche a Susegana si costituisce il primo nucleo di controllo del vicinato, i gruppi di cittadini che collaborano con la polizia locale per segnalare episodi illeciti o situazioni a rischio. Lunedì 26 settembre nella sala riunioni dell’associazione “Sempre giovani”, nella stazione ferroviaria di Ponte della Priula, una trentina di cittadini si sono ritrovati col sindaco Vincenza Scarpa, il comandante della polizia locale Sandro Bonato e altri amministratori per dar vita al primo gruppo, chiamato a controllare il territorio per prevenire i reati contro il patrimonio e per dare maggiore sicurezza alla collettività.
La formazione di questa prima cellula, fa seguito a una serie di incontri preparatori nelle varie frazioni a cui l’amministrazione Scarpa sta lavorando da alcuni mesi.
Mercoledì 28 settembre alle 20,30, alla Casa degli Alpini di Colfosco, è in programma un altro incontro con la cittadinanza per dare vita a un secondo nucleo di controllo del vicinato.
“Ci aspettiamo che anche a Colfosco prenda corpo un gruppo di cittadini che cominci a guardare ciò che li circonda in modo più attento e contribuisca così alla sicurezza della comunità tutta. – spiega il sindaco Vincenza Scarpa – Non si tratta di intervenire né prendere iniziative personali di alcun tipo. Si tratta di osservare con occhio attento e poi avvertire le forze dell’ordine che stanno sostenendo con convinzione l’iniziativa”. I cittadini che scelgono di aderire al progetto di controllo del vicinato non devono fare nulla di particolare, devono solo osservare ciò che li circonda con occhio diverso, imparare a cogliere i cambiamenti, come una macchina parcheggiata da tempo nello stesso luogo, auto che transitano ripetutamente nei quartieri, persone estranee che si aggirano intorno alle abitazioni e ogni altra situazione che abbia qualcosa di sospetto. Il riferimento principale sono gli agenti della Polizia locale, ma le segnalazioni possono essere fatte anche a Polizia e Carabinieri. A breve verrà posizionata la segnaletica verticale nelle zone coperte dai cittadini che hanno dato la propria disponibilità al progetto di controllo del vicinato.
A Ponte della Priula è il quartiere che circonda le palestre comunali ed essere interessato maggiormente dall’intervento dei volontari. “Con la collaborazione dei cittadini, puntiamo a creare centinaia se non migliaia di telecamere intelligenti che trasmettano notizie in tempo reale alle forze dell’ordine in merito ad eventuali situazioni sospette. – spiega ancora il sindaco Scarpa – Abbiamo l’appoggio del prefetto e delle forze del ordine e sappiamo che nei Comuni dove il controllo di vicinato è stato attuato c’è stato un sostanziale calo dei fatti criminosi”.