Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dibattito venerdì a Montebelluna su fonti rinnovabili e tecnologie digitali

IL FUTURO DELL'ENERGIA, TRA CAMBIAMENTI SOCIALI E BUSINESS

Sette esperti internazionali messi a confronto da Ascotrade


MONTEBELLUNA - Uno sguardo sul mondo per cogliere le possibilità di evoluzione dei servizi energetici e il loro impatto sul mercato e sulla società. Con questo obiettivo Ascotrade, azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica, si fa promotrice di un evento, intitolato “Energy Ecosystem. Dal calo dei consumi energetici da fonti esauribili ai nuovi modelli sociali e di business”, che si terrà nel pomeriggio di venerdì 30 settembre 2016 negli spazi dell’acceleratore d’impresa InfiniteArea di Montebelluna.
Non un convegno, ma un workshop rivolto ai manager delle aziende appartenenti al Gruppo Ascopiave, attraverso il quale Ascotrade intende incentivare la riflessione sul futuro dei servizi energetici in rapporto ai profondi cambiamenti tecnologici, del mercato e del consumatore, partendo dai case history presentati da sette studiosi internazionali, di diversa estrazione scientifica: Furio Barzon (green building, IUAV), Serji Amirkhanian (renewable and sustainable energy, University of Alabama) e Ross Piratesh (recycling economy, Columbia University) presenzieranno fisicamente all’evento; Philip W. Johnson (gas and oil industry, University of Alabama) interverrà in video-conferenza; Waichi Iwasaki (renewable energy, University of Tsukaba), Mohd Faris Khamidi (building information modeling, University of Reading Malaysia) e Roberto Capodieci (blockchain expert, CEO di OTDocs.com) invieranno, considerata la diversità di fuso orario, un contributo in differita.
I relatori, coordinati da Renzo Taffarello, esperto di internazionalizzazione e innovazione di imprese, offriranno uno spaccato delle possibilità di sviluppo in campo architettonico, nella mobilità elettrica e nella produzione di energia, aperte dal crescente utilizzo di fonti rinnovabili e, per converso, dalla diminuzione di fonti fossili, stimolando una riflessione sui nuovi modi di concepire i servizi energetici grazie all’applicazione di Internet of Things, Big Data, e le tecnologie di ultima generazione per gli scambi finanziari, come i blockchain, la base di dati distribuita utilizzata, ad esempio, per le transazioni effettuate con la moneta elettronica bitcoin.
Nel corso della giornata, dopo una prima parte espositiva prenderà il via una seconda fase, dove i partecipanti formeranno tre gruppi di workshop con l’obiettivo di individuare delle direzioni strategiche, che saranno condivise in un successivo appuntamento organizzato da Ascotrade insieme alle istituzioni e agli stakeholder del territorio.