Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Blitz nella casa di San Giuseppe: sequestrati oltre 30 documenti

SCOPERTO IL FALSARIO DELLE CARTE D'IDENTITA'

Arrestato dai Carabinieri 38enne trevigiano


TREVISO - In casa aveva un vero e proprio kit, comprese stampanti e apparecchiature elettroniche, per duplicare e falsificare documenti d’identità e codice fiscale. I Carabinieri hanno arrestato lunedì sera un 38enne, M.S., con precedenti di polizia.
Durante la perquisizione nella sua abitazione nel quartiere San Giuseppe di Treviso, disposta nell’ambito di un’indagine per truffe on-line dalla Procura della Repubblica di Vicenza, i militari dell’Arma hanno rinvenuto oltre 30 tessere magnetiche del codice fiscale o tessere sanitarie falsificate intestate ad altre persone nonché varie copie a colori, stampate su carta filigrana, di carte d’identità.
Il soggetto, inoltre, era in possesso anche di una carta di credito, attivata su un conto corrente di un istituto bancario sloveno, sul quale depositava i proventi della sua attività illecita nell’ambito dell’ e-commerce.
Il giovane, con precedenti di polizia, è stato posto ai domiciliari,in attesa di comparire davanti al Tribunale del capoluogo, dove dovrà rispondere della violazione della sorveglianza speciale nonché della falsificazione materiale di documenti d’identità.
Sul materiale sequestrato sono in corso accertamenti per stabilire il volume dell’attività illecita prodotta dal 38enne.

Galleria fotograficaGalleria fotografica