Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aveva installato due serre con 81 piante alte oltre un metro e mezzo

MAXI PIANTAGIONE DI MARIJUANA DIETRO CASA

Scoperto ed arrestato dai Carabinieri 45enne di Onè di Fonte


FONTE - Dietro casa aveva messo su una vera e propria piantagione di cannabis, con 81 piante, alte in media un metro e 70 centimetri. I carabinieri di Onè di Fonte hanno arrestato C. A., artigiano 45enne del posto. Dopo un prolungato appostamento, insieme ai colleghi di Asolo, i militari dell'Arma hanno sorpreso l'uomo mentre entrava nelle due serre, installate nelle vicinanze della sua abitazione, dove coltivava gli arbusti di canapa indiana. All'interno, i carabinieri hanno trovato anche 700 grammi di marijuana, suddivisa in quattro pacchetti, due bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento della droga: tutto, ovviamente, sequestrato.
Il 45enne, già con precedenti per gli stessi reati, è stato trattenuto in camera di sicurezza ed comparirà davanti al giudice per il processo di direttissima, per rispondere di produzione e traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Galleria fotograficaGalleria fotografica