Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per la prima volta impegnati anche alcuni profughi

SACCHI E GUANTI, SILE RIPULITO DAI VOLONTARI

Oltre 200 persone raccolgono rifiuti dalle sponde


TREVISO - Quasi duecento volontari si sono messi all'opera, domenica, per la terza edizione di "Puliamo il Sile", giornata dedicata alla salvaguardia del fiume. Diverse le squadre che, dalle 9 e per tutta la mattina si sono impegnate per raccogliere rifiuti abbandonati lungo le sponde e nel letto del corso d'acqua una pr ognuno dei comuni coinvolti: Treviso, Silea, Casier, Casale, Roncade e - fuori provincia - Quarto d'Altino.
Tra i partecipanti, la Protezione civile, varie associazioni, gli scout dell'Agesci e della Fse e, novità di quest'anno, anche una trentina di richiedenti asilo, ospitati nell'ex caserma Serena, in un esperimento di lavoro di utilità sociale.
Lungo il tratto del "Sil Morto", a Sant'Antonino, nel capoluogo, ad esempio, si sono dati da fare in 16, tra i soci dell'associazione Salvagradia ambiente Treviso e Casier, gli scout del Treviso 4 dell'Agesci e, appunto, alcuni profughi provenieti da Gambia, Benin, Burkina Faso, Afghanistan. Da dietro la chiesa del quartiere, divisi in due gruppi, hanno battuto la riva del fiume e la stradina bianca che la costeggia, luogo molto frequentato da podisti e amanti del nordic walking. Armati di pettorine di riconoscimento, sacchi, guanti, pinze per afferrare i rifiuti e rampini per aggangiare eventuali oggetti galleggianti, hanno asportato cartacce, sacchetti di plastica, bottiglie e lattine, gettate da maleducati poco rispettosi dell'ambiente. L'anno scorso, l'intera manifestazione, ha permesso di accumulare quasi 4 tonnellate di residui. In attesa del dato 2016, il Sile e le sue sponde sono un po' più puliti.