Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per la prima volta impegnati anche alcuni profughi

SACCHI E GUANTI, SILE RIPULITO DAI VOLONTARI

Oltre 200 persone raccolgono rifiuti dalle sponde


TREVISO - Quasi duecento volontari si sono messi all'opera, domenica, per la terza edizione di "Puliamo il Sile", giornata dedicata alla salvaguardia del fiume. Diverse le squadre che, dalle 9 e per tutta la mattina si sono impegnate per raccogliere rifiuti abbandonati lungo le sponde e nel letto del corso d'acqua una pr ognuno dei comuni coinvolti: Treviso, Silea, Casier, Casale, Roncade e - fuori provincia - Quarto d'Altino.
Tra i partecipanti, la Protezione civile, varie associazioni, gli scout dell'Agesci e della Fse e, novità di quest'anno, anche una trentina di richiedenti asilo, ospitati nell'ex caserma Serena, in un esperimento di lavoro di utilità sociale.
Lungo il tratto del "Sil Morto", a Sant'Antonino, nel capoluogo, ad esempio, si sono dati da fare in 16, tra i soci dell'associazione Salvagradia ambiente Treviso e Casier, gli scout del Treviso 4 dell'Agesci e, appunto, alcuni profughi provenieti da Gambia, Benin, Burkina Faso, Afghanistan. Da dietro la chiesa del quartiere, divisi in due gruppi, hanno battuto la riva del fiume e la stradina bianca che la costeggia, luogo molto frequentato da podisti e amanti del nordic walking. Armati di pettorine di riconoscimento, sacchi, guanti, pinze per afferrare i rifiuti e rampini per aggangiare eventuali oggetti galleggianti, hanno asportato cartacce, sacchetti di plastica, bottiglie e lattine, gettate da maleducati poco rispettosi dell'ambiente. L'anno scorso, l'intera manifestazione, ha permesso di accumulare quasi 4 tonnellate di residui. In attesa del dato 2016, il Sile e le sue sponde sono un po' più puliti.