Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra un bollito e l'altro da Marchi bilancio e prospettive del club

IL PANATHLON DI TREVISO ANNUNCIA I SUOI DUE PREMI

Vidotti: "Siamo soddisfatti della qualità delle serate"


TREVISO - Consueto appuntamento Da Marchi a Ponzano per il Pranzo del Bollito, l'occasione che il Panathlon di Treviso presieduto da Andrea Vidotti sfrutta per presentare alla stampa i riconoscimenti di fine anno, cioè il Premio Panathlon e quello al Fair Play. L’appuntamento è il 12 dicembre alle 18 da Ca’ del Galletto, dove ci sarà la consegna dei premi all’atleta più in vista ed a chi si sarà reso protagonista del gesto o dell’impresa più attinente alla lealtà e alla correttezza applicate allo sport. Andrea Vidotti, presidente da due mandati, ovvero quattro anni, ha annunciato che non si ripresenterà, anche se tra le pieghe dello statuto ci sarebbe la possibilità di farlo: i soci al momento sono 44 ed il bilancio dell’attività è lusinghiero: "Siamo soddisfatti soprattutto per aver intrapreso la strada della qualità-spiega Vidotti-le nostre serate a tema, con ospiti grandi personaggi dello sport, stanno riscuotendo un ottimo successo, al punto che qualcuno, come Daniele Molmenti, canoista oro a Londra 2012, ci ha chiesto di partecipare. Ed il ginnasta Igor Cassina, nostro socio onorario, nell’ultima conviviale ha espresso concetti che fanno davvero pensare. Stiamo pensando di chiedergli di fare da nostro testimonial nelle scuole. Inoltre il 18 saremo dall‘ingegner Aldo Tognana, il fondatore, per festeggiare i suoi 60 anni di Panathlon. Ne approfitto per ringraziare la stampa, che ci è sempre vicina."
La prossima serata sarà organizzata il 24 ottobre alle Bandie dove si parlerà di ciclismo ed in particolare delle imprese di Fausto Coppi, con il libro scritto dal giornalista Paolo Viberti, la famiglia Pinarello ed altri imprenditori. Ci saranno anche due biciclette originali utilizzate dall’indimenticato Campionissimo.