Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tra un bollito e l'altro da Marchi bilancio e prospettive del club

IL PANATHLON DI TREVISO ANNUNCIA I SUOI DUE PREMI

Vidotti: "Siamo soddisfatti della qualitÓ delle serate"


TREVISO - Consueto appuntamento Da Marchi a Ponzano per il Pranzo del Bollito, l'occasione che il Panathlon di Treviso presieduto da Andrea Vidotti sfrutta per presentare alla stampa i riconoscimenti di fine anno, cioè il Premio Panathlon e quello al Fair Play. L’appuntamento è il 12 dicembre alle 18 da Ca’ del Galletto, dove ci sarà la consegna dei premi all’atleta più in vista ed a chi si sarà reso protagonista del gesto o dell’impresa più attinente alla lealtà e alla correttezza applicate allo sport. Andrea Vidotti, presidente da due mandati, ovvero quattro anni, ha annunciato che non si ripresenterà, anche se tra le pieghe dello statuto ci sarebbe la possibilità di farlo: i soci al momento sono 44 ed il bilancio dell’attività è lusinghiero: "Siamo soddisfatti soprattutto per aver intrapreso la strada della qualità-spiega Vidotti-le nostre serate a tema, con ospiti grandi personaggi dello sport, stanno riscuotendo un ottimo successo, al punto che qualcuno, come Daniele Molmenti, canoista oro a Londra 2012, ci ha chiesto di partecipare. Ed il ginnasta Igor Cassina, nostro socio onorario, nell’ultima conviviale ha espresso concetti che fanno davvero pensare. Stiamo pensando di chiedergli di fare da nostro testimonial nelle scuole. Inoltre il 18 saremo dall‘ingegner Aldo Tognana, il fondatore, per festeggiare i suoi 60 anni di Panathlon. Ne approfitto per ringraziare la stampa, che ci è sempre vicina."
La prossima serata sarà organizzata il 24 ottobre alle Bandie dove si parlerà di ciclismo ed in particolare delle imprese di Fausto Coppi, con il libro scritto dal giornalista Paolo Viberti, la famiglia Pinarello ed altri imprenditori. Ci saranno anche due biciclette originali utilizzate dall’indimenticato Campionissimo.