Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Percorso naturalistico e pista ciclabile tra sorgenti e prati umidi

BOTTENIGA, GIOIELLO VERDE DA RISCOPRIRE

Sabato iniziativa aperta a tutti per conoscere e ripulire il fiume


TREVISO - Un pomeriggio da vivere insieme, un'area verde, a due passi dal centro, da (ri)scoprire per salvaguardarla e renderla accessibile. E' questo, in sintesi, lo spirito della Giornata ecologica lungo il Botteniga: sabato 15 ottobre il gruppo Vivere il Botteniga insieme a Laboratorio Cooperazione, Fiab, Treviso sotterranea e ItaliaNostra invitano tutti i cittadini a conoscere i prati umidi e l'argine del secondo maggiore fiume della città di Treviso
L'iniziativa punta a sostenere la tutela degli ambienti naturali presenti nelle vicinanze del corso d'acqua, ma anche a promuovere la conservazione e la condivisione della memoria storica dei luoghi e a diffondere l’adozione di stili di vita ecocompatibili.
La giornata tuttavia, si inserisce in un'attività a più ampio raggio, portata avanti dagli organizzatori. Tra i vari progetti, la realizzazione di un percorso naturalistico ad anello, dalle sorgenti del Botteniga verso la città e la realizzazione di una pista ciclabile che, dalla strada di San Pelajo, colleghi i quartieri a nord-est della città con il polo scolastico presente a Santa .Bona Questa pista permetterà di superare le situazioni di rischio a cui sono ora esposti gli studenti che si recano a scuola in bicicletta, provenendo dai quartieri limitrofi e favorirà anche il collegamento tra le varie scuole, compresa quella in a strada San Pelajo.
"Al Comune e agli enti preposti chiediamo di attuare gli interventi necessari per rispondere a queste esigenze dei cittadini – ribadiscono i promotori -, per rendere fruibile questo luogo naturalistico e per tutelare questa zona di pregio ambientale in quanto con le sue siepi arboree contribuisce a migliorare la qualità dell’aria".
Nel frattempo, però, gli stessi cittadini possono iniziare a conoscere e a pulire questo ambiente naturalistico così vicino, eppure spesso dimenticato. L'invito, dunque, è di partecipare in tanti, sabato 15 ottobre, ritrovandosi alle 14.30 nel parcheggio di via Pisa a Treviso. In caso di pioggia l’iniziativa verrà rinviata al successivo sabato 22 ottobre.