Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Raccolti 4.500 euro, contribuiranno a centri polifunzionali ed una palestra

MAXI PARTITA DI BURRACO A FAVORE DEI TERREMOTATI

Iniziativa di solidarietà degli Alpini della sezione di Conegliano


GODEGA SANT'URBANO - La generosità degli alpini non si smentisce. Recentemente il gruppo Alpini di Orsago ha organizzato una maxi partita di burraco, all’interno del capannone della Fiera di Godega Sant’Urbano. Un evento realizzato grazie all’impegno del capogruppo Pietro Casagrande, con il supporto dell’alpino Walter Piovesan e di Sara Manfè.
La partita a carte è stata organizzata con il coinvolgimento degli “Amici del Burraco” ed ha coinvolto 64 tavoli per un totale di 256 persone che hanno accolto senza esitazioni l’invito degli alpini, decisi ad aiutare le popolazioni colpite dal terremoto nelle Marche e nel Lazio.
La cifra raccolta è considerevole: 4.500 euro consegnati alla Sezione di Conegliano presieduta da Giuseppe Benedetti.
L’obiettivo ora è spedire la somma raccolta alla sede nazionale per sostenere tre progetti: la realizzazione di due Centri polifunzionali, uno a Cumuli ed uno ad Amatrice e la costruzione di una palestra per le scuole di Arquata del Tronto.