Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Lunedì la consegna ufficiale a famiglie bisognose e organizzazioni

DAGLI "AMICI DI FABIO" 20MILA EURO CONTRO LA SLA

Raccolti dall'associazine in memoria dell'ex calciatore Olivotto


PIEVE DI SOLIGO - Ventimila euro destinati a favore di famiglie di malati bisognose e ad organizzazioni attive nel sostegno di chi è affetto da Sla. L'associazione "Amici di Fabio Olivotto" consegnerà ufficialmente nel corso della serata di beneficenza, in programma lunedì prossimo, alle 21, all’Hotel Ristorante da Loris a Pieve di Soligo. Già più di trecento persone hanno confermato la propria adesione all'evento che conclude l'annata del gruppo.
La "mitica" Pievigina di cui Fabio Olivotto fu capitano
L’associazione è nata a settembre del 2012, per volontà d alcuni amici di Fabio, morto pochi mesi prima, a causa di una spietata quanto terribile malattia: la Sclerosi laterale amiotrofica. Fabio era nato a Nervesa della Battaglia nel 1962 ed era stato calciatore e capitano della storica “Pievigina Calcio” degli anni '80 e '90, che disputò tre campionati tra i professionisti, nell'allora serie C2. La malattia, ancora oggi incurabile lo ha colpito all’età di 40 anni. Come tiene a ricordare l’intraprendente presidente Antonio Maset, tutte le persone che costituiscono e lavorano per l’Associazione, ha due scopi: Primo, ricordare l’amico calciatore nel tempo, secondo, raccogliere fondi attraverso iniziative varie, da destinare in beneficenza a persone o famiglie in difficoltà, residenti sul nostro territorio. In soli quattro anni d’attività l’associazione è riuscita grazie ad un autofinanziamento dei soci fondatori, un libero contributo di sostenitori ed attraverso iniziative a carattere sportivo e culturale, a raccogliere e devolvere in beneficenza oltre 53mila euro. Il denaro raccolto è stato così suddiviso: 36mila euro a famiglie bisognose del territorio; 4mila a sostegno della ricerca sulla sla; 10mila euro come contributo all’Associazione Onlus Viezzer di Soligo, per l’acquisto di un pulmino utilizzato per il trasporto di persone disabili e 3mia euro al comune di Farra di Soligo, per l’acquisto di un monovolume per il trasporto di persone non autosufficienti. Invitati alla serata di lunedì 17, alcuni sindaci locali, rappresentanti della Regione e Provincia, dirigenti di società calcistiche del Veneto, rappresentanti F.I.G.C. e A.I.A. e diversi sponsor che sostengono l’Associazione in occasione in modo particolare torneo nazionale di calcio giovanile che si svolge ogni anno a fine Aprile a Pieve di Soligo, al quale vi partecipano una ventina di squadre provenienti da tutto il nord Italia.
Diego Berti