Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Le sue opere esposte nei musei e nelle città di tutto il mondo

ADDIO A SIMON BENETTON, IL MAESTRO DEL FERRO

Lo scultore trevigiano si è spento a quasi 83 anni


TREVISO - Addio al maestro del ferro. Si è spento lo scultore Simon Benetton: il prossimo 24 ottobre avrebbe compiuto 83 anni. Nato a Treviso, era figlio di Toni Benetton, anch'egli celeberrimo artista. Del padre aveva seguito le orme, anche nella predilezione per il ferro battuto. Dopo aver seguito i corsi liberi dell'Accademia di Belle arti di Venezia, ha intrapreso una sua personale ricerca artistica, spaziando dal figurativo all'uso di moduli simbolici. Negli ultimi anni, in particolare nei lavori destinati agli spazi urbani, si era dedicato ad esplorare le potenzialità della combinazione tra metallo e vetro. Ha partecipato a mostre e rassegne in tutto il mondo e sue opere sono esposte in molti dei più prestigiosi musei, oltre a suoi lavori monumentali collocati in numerose grandi città, da Bonn a Toronto a Sidney, oltre che in svariate località italiane.