Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Le sue opere esposte nei musei e nelle città di tutto il mondo

ADDIO A SIMON BENETTON, IL MAESTRO DEL FERRO

Lo scultore trevigiano si è spento a quasi 83 anni


TREVISO - Addio al maestro del ferro. Si è spento lo scultore Simon Benetton: il prossimo 24 ottobre avrebbe compiuto 83 anni. Nato a Treviso, era figlio di Toni Benetton, anch'egli celeberrimo artista. Del padre aveva seguito le orme, anche nella predilezione per il ferro battuto. Dopo aver seguito i corsi liberi dell'Accademia di Belle arti di Venezia, ha intrapreso una sua personale ricerca artistica, spaziando dal figurativo all'uso di moduli simbolici. Negli ultimi anni, in particolare nei lavori destinati agli spazi urbani, si era dedicato ad esplorare le potenzialità della combinazione tra metallo e vetro. Ha partecipato a mostre e rassegne in tutto il mondo e sue opere sono esposte in molti dei più prestigiosi musei, oltre a suoi lavori monumentali collocati in numerose grandi città, da Bonn a Toronto a Sidney, oltre che in svariate località italiane.