Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alle 12.30 la proclamazione dei vincitori del concorso letterario

CARTACARBONE, GRAN FINALE CON STAINO E FRANCO MUSSIDA

Domenica si chiude le terza edizione del festival trevigiano


TREVISO - Il gran finale della terza edizione di CartaCarbone non ha un solo nome ma un’intera giornata di appuntamenti, molti dei quali da tutto esaurito. C’è grande attesa per l’ultimo incontro in programma, quello con Sergio Staino, che porterà al festival la sua performance “Io sono #Bobo”. Ma anche per Franco Mussida, storico fondatore della Premiata Forneria Marconi, a Treviso con il suo recentissimo libro “Le chiavi nascoste della musica”.

Alle 12.30 alla Loggia dei Cavalieri ci sarà la proclamazione e la premiazione dei vincitori della terza edizione del concorso letterario CartaCarbone, organizzato e promosso da Kellermann Editore. Il tema scelto quest’anno era “… Seguirà rinfresco”.


Questi gli eventi di domenica 16 ottobre:

Per tutta la giornata Walter Lazzarin sarà presente nelle piazze della città con il suo progetto “Scrittore per strada”, una nuova forma di proposta culturale che si sviluppa attraverso il contatto diretto tra autore e lettore, nelle strade e piazze d’Italia: con la sua vecchia macchina da scrivere, lo scrittore rodigino si posiziona per terra, compone tautogrammi e promuove il suo terzo libro: Il drago non si droga.

Dalle 9.30 alle 11.30 nel Chiostro dell’ex Umberto I laboratorio per bambini dai 4 anni in su con la costruzione di burattini – autoritratto, a cura di L’Aprisogni.

Alle 10.30 al NaturaSì Bistrot Colazione con l’autore: il poeta trevigiano Francesco Targhetta presenterà Nicola De Cilia e il suo libro “Uno scandalo bianco”.

Alle 11.00 agli Spazi Bomben della Fondazione Benetton Studi e Ricerche tavola rotonda su “Veneto, terra di racconti”.
Il Veneto è (ed è stato) non solo terra natia, buen retiro o esilio ma anche luogo di ispirazione e di turismo letterario di scrittori e scrittrici. Un nome tra tutti, quello di Shakespeare che ha ambientato molte sue opere a Venezia, Padova, Verona. Durante il convegno, verranno esplorate le terre che sono state importati per autori e autrici, e verranno affrontati vari argomenti: Dal Veneto al mondo (e ritorno), la letteratura e il paesaggio, la scrittura dell’io, le autrici – troppo spesso dimenticate – e gli autori veneti prima e dopo la crisi, il parco letterario dei Colli Euganei. Un viaggio nel mondo del Veneto come terra di storie e di scritture.

Alle 11.30 al Chiostro dell’ex Umberto I spettacolo per bambini e famiglie: “Storie di lupi, ovvero l’autobiografia di Isidoro” a cura della Compagnia Alberto De Bastiani.
Poveri lupi, bastonati e maltrattati, sempre affamati ed evitati da tutti.
Ma sono proprio così cattivi? Fanno così paura? Vi ricordate di quel lupo che bussò alla porta dei tre porcellini? Poverino… E di quello che incontrò nel bosco Cappuccetto Rosso? Brutta giornata, quella! Ma finalmente anche il lupo potrà dire la sua, raccontarci queste storie in prima
persona, darci la sua versione dei fatti. Storie di lupi, ovvero l’autobiografia di Isidoro della Compagnia Alberto De Bastiani è uno spettacolo di burattini, pupazzi, narrazione e canzoni dal vivo. Burattini e pupazzi di Jimmy Davies e Giovanni Trimeri.

Alle 11.30 all’auditorium di Santa Caterina il professor Luciano Franchin, assessore alla Cultura del Comune di Treviso, presenterà Diego Fusaro in “Il coraggio del dissenso”.
Diego Fusaro converserà sul coraggio. Personale e soggettivo per sua natura, virtù che trova nel campo di battaglia la propria “scena originaria”, il coraggio è il luogo in cui rifulge la libertà di chi sceglie di agire malgrado tutte le avversità e i rischi che indurrebbero a scelte differenti o, semplicemente, a optare per quell’inerzia che, alleata della viltà, rappresenta uno degli opposti della fortezza.

Alle 15.00 nella Chiesa di San Gregorio presentazione della raccolta di racconti “Io sono il Nordest”, con Annalisa Bruni, Antonia Arslan, Isabella Bossi Fedrigotti e Francesca Visentin. A moderare le autrici il giornalista Paolo Navarra Dina.
Donne in prima linea, sempre. Nel lavoro, in famiglia, nel sociale. Ma troppo spesso invisibili, quasi mai protagoniste. Talento, impegno, amore, resistenza, nonostante tutto. La forza inesauribile e le piccole e grandi battaglie vinte ogni giorno sono una ricchezza femminile unica, che emerge nel libro attraverso i racconti di queste scrittrici, mettendo insieme per la prima volta tra le più interessanti voci narrative di Veneto, Trentino, Friuli Venezia Giulia.

Alle 15.30 alla Loggia dei Cavalieri Marta Maschietto presenterà Emanuela Da Ros e il suo libro “La storia di Marinella”.
Dopo la visita al memoriale delle vittime del Vajont, Emanuela Da Ros non è più riuscita a togliersi dalla mente quel quaderno di scuola estratto dal fango, il quaderno di Marinella. E ha sentito la necessità di far rivivere quella bambina e i suoi sogni, perché i bambini di oggi sappiano che cos’è successo allora e non si ripetano gli errori del passato.


Alle 15.30 a Palazzo di Francia “Poesia e solidarietà” con Gabriella Valera, Hari Bertoja e Edin Rikalo. Introduce la professoressa Paola Bellin.
Poesia e Solidarietà è un’associazione di volontariato che promuove i valori della solidarietà, la divulgazione umanistica, il dialogo interculturale e l’incontro profondo fra popoli e persone. E promuove il Concorso Internazionale di Poesia Castello di Duino. Gabriella Valera, presidente, storica dell’Università di Trieste e poetessa, promuove la cultura della parola come riscatto di civiltà e umanità e realizza a Trieste un vasto progetto di valorizzazione della cultura giovanile. Ospiti dell’incontro i poeti Hari Bertoja e Edin Rikalo, vincitori delle trascorse edizioni del Premio.

Dalle 16 alle 18 agli Spazi Bomben della Fondazione Benetton Studi e Ricerche laboratorio di scrittura di sé “Caro corpo ti scrivo”, a cura della scuola Il Portolano.

Alle 16.00 all’auditorium di Santa Caterina incontro con Arrigo Cipriani che, intervistato dal giornalista Edoardo Pittalis, presenta “Prigioniero della stanza”.
L’Harry’s Bar è molto più che un bar. L’Harry’s Bar è un’istituzione. Ai suoi tavoli si sono seduti re, principi, i protagonisti della Storia e le stelle dello spettacolo – da Woody Allen a Giorgio De Chirico, da Ernest Hemingway a Frank Sinatra. Arrigo Cipriani racconta con schiettezza, umorismo e agilità i cinquant’anni passati dietro il bancone dell’Harry’s Bar, che nella sua narrazione quasi epica diventa il centro del mondo, il punto d’incontro in cui storia personale e Storia si confondono e si compenetrano.

Alle 16.30 alla Galleria SP3 incontro con Patrizia Magli, presentata da Carlo Sala, in “Il volto raccontato/ritratto e autoritratto in letteratura”.
Il volto raccontato/ritratto e autoritratto in letteratura, un libro che rivela in cosa consista il magico potere delle parole quando riescono a mettere “sotto gli occhi” l’invisibile.

Alle 17.00 al Chiostro dell’ex Umberto I incontro con Giulio Casale, presentato dallo scrittore e musicista trevigiano Fulvio Luna Romero, in “L’uomo coi tagli”, a cura di Monica Conserotto e Loredana Ravarotto.
Un racconto per immagini, in cui ai ritratti dell’artista, realizzati negli ultimi anni durante i suoi spettacoli, si affiancheranno estratti dai testi delle sue canzoni e dei suoi libri. Gli scatti di Monica Conserotti e Loredana Ravarotto sanno cogliere, a colori e in bianco e nero, le sue espressioni tipiche, la sua intensa passione, la sua personalità poliedrica ed enigmatica e testimoniare al contempo la sua continua ricerca sia in campo letterario che musicale.

Alle 17.30 a Palazzo dei Trecento si torna a parlare di autobiografia d’impresa con Alessandro Cinquegrani in “Con le vostre chiavi. Storie di imprese significanti”. Interviene Beniamino Mirisola.

Alle 18.00 nella Chiesa di San Gregorio incontro con Anna Maria Carpi in “Poesia, pazza sorella della Prosa”. Presentazione della professoressa Paola Bellin.

Alle 18.00 alla Loggia dei Cavalieri incontro con uno dei fondatori della mitica PFM – Premiata Forneria Marconi: Franco Mussida, presentato dal musicista trevigiano Ricky Bizzarro, sarà a CartaCarbone con il suo recentissimo libro “Le chiavi nascoste della musica”.

Alle 18.30 al ristorante Odeon Alla Colonna incontro con Matteo Caccia in “Don’t tell my mon”.
Don’t tell my mom è uno story show condotto da Matteo Caccia (conduttore di Pascal, su Radio 2) e prodotto da Radio Factory, agenzia creativa di storytelling (www.radiofactory.org). Una serata di storie raccontate da persone che hanno voglia di condividere episodi della propria vita che non racconterebbero a loro madre. Episodi imbarazzanti e divertenti, piccole storie realmente accadute legate alla vita quotidiana, dal lavoro all’amore, dall’infanzia all’adolescenza.
Si potrà parlare di tutto, nulla escluso: cibo, sesso, amore, sport, vacanze, motori, abbigliamento, vita e morte.

Alle 19.30 all’auditorium di Santa Caterina spazio allo spettacolo con l’attesissimo Sergio Staino, che porterà a CartaCarbone “Io sono #Bobo”.
Accompagnato al pianoforte dal bravissimo Leonardo Brizzi, Sergio Staino commenterà le vignette e le strisce proiettate sul grande schermo sui 25 anni di Bobo e della sua famiglia. Dalla fine del ’68, un’esilarante, feroce e a momenti nostalgica carrellata sulla più recente storia italiana.
Sergio Staino – uno dei massimi disegnatori e fumettisti italiani, grande narratore del costume del Bel Paese – ci racconta, attraverso le immagini sul grande schermo e le parole e la musica, il suo alter ego Bobo, l’infanzia e la vita con la sua Bibi, con la quale fu amore a prima vista. Un racconto che vi farà ridere, vi farà sognare, vi farà innamorare. Perché i sogni non devono morire. Mai.

La terza edizione di CartaCarbone festival si chiuderà con il “Poetry Slam”, in programma alle 20.30 alla Loggia dei Cavalieri.
Poetry slam, gara in versi inventata da M.K. Smith a Chicago nel 1986 e ormai tra le modalità più diffuse di proporre i versi al pubblico. A condurre sarà Lello Voce, il poeta che ha importato l’evento in Italia nel 2001 e che per primo ha lanciato nel 2002 gli Slam internazionali. Ma il vero protagonista sarà il pubblico, che deciderà il vincitore.