Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il debuto in Challenge Cup finisce 10-41 per i francesi

LA ROCHELLE INFLIGGE AI LEONI L'ENNESIMA BATOSTA

Di McLean l'unica meta, a fronte delle 5 degli ospiti


TREVISO - Altra batosta, stavolta interna. Il debutto del Benetton in Challenge Cup è stato in linea con le ultime prestazioni nettamente al di sotto delle aspettative: anche stavolta la squadra in qualche maniera ha tenuto un tempo (3-13) per poi incassare 4 mete nella ripresa. Buona partenza del Benetton Rugby, che sin dai primi minuti di gioco cerca di mettere sotto pressione la formazione ospite con ottimi risultati. Ma all’ 11’ un fuorigioco biancoverde permette a James, esperta apertura australiana acquistata quest’anno da La Rochelle, di posizionare l’ovale sulla piazzola e portare avanti i suoi. I francesi dotati di una notevole forza fisica, al 16’ allungano le distanze con il pilone destro Atonio, James non sbaglia la trasformazione. I Leoni reagiscono portandosi nuovamente nella metà campo ospite e al 21’ McKinley dalla piazzola trova il modo per sbloccare il tabellino biancoverde. Al 24’ Holmes dalla lunga distanza prova a centrare i pali ma il suo calcio non è preciso e termina così a lato. Poco prima dell’intervallo, il Benetton Rugby a seguito dell’ottimo lavoro svolto dal pacchetto di mischia nella prima frazione di gioco, conquista una punizione che permetterebbe di ridurre il divario, sfortunatamente il calcio di McKinley non centra i pali, cosa che farà invece quello di James prima dell’intervallo. Nella ripresa diversamente da quanto accaduto nella prima frazione di gioco, è La Rochelle a cominciare con il piede giusto e nei primi dieci minuti di gioco va in meta due volte, lo fa al 42’ con Forbes, tallonatore appena entrato al posto di Maurouard, ed ancora al 48’ con Atonio; James trasforma entrambe. Al 62’ i Leoni replicano con la meta di Luke McLean trasformata da Allan. E’ una reazione alla quale purtroppo non riescono a dare seguito, così negli ultimi minuti di gioco i francesi chiudono i conti conquistando prima una meta tecnica trasformata da Holmes al 71’ e al 75’ schiacciando oltre la linea con Eaton.

BENETTON-LA ROCHELLE 10-41
BENETTON 15 Luke McLean, 14 Michael Tagicakibau (56’ Andrea Pratichetti), 13 Tommaso Benvenuti, 12 Alberto Sgarbi, 11 David Odiete (62’ Tommaso Allan), 10 Ian McKinley, 9 Tito Tebaldi (49’ Giorgio Bronzini), 8 Abraham Steyn, 7 Marco Lazzaroni (73’ Dean Budd), 6 Francesco Minto, 5 Marco Fuser, 4 Filippo Gerosa, 3 Simone Ferrari (49’ Tiziano Pasquali), 2 Davide Giazzon (49’ Roberto Santamaria), 1 Alberto De Marchi (49’ Matteo Zanusso). All. Crowley Crowley
LA ROCHELLE 15 Vincent Rattez (60’ Charles Bouldoire), 14 David Raikuna, 13 Zack Holmes, 12 Kini Murimurivalu, 11 Romaric Camou, 10 Brock James (65’ Botia Veivuke), 9 Arthur Retiere (56’ Anthony Fuertes), 8 Victor Vito, 7 Afa Amosa (55’ Mathieu Tanguy), 6 Kevin Gourdon, 5 Damien Lagrange (41’ Leo Cedaro), 4 Jason Eaton, 3 Uini Atonio (55’ Luc Mousset), 2 Jeremie Maurouard (41’ Hikairo Forbes), 1 Dany Priso (26’ Vincent Pelo).
Head Coach: Patrice Collazo
MARCATORI: 11’ p. James, 16’ meta Atonio tr. James, 21’ p. McKinley, 39’ p. James, 42’ meta Forbes tr. James, 48’ meta Atonio tr. James, 62’ meta McLean tr. Allan, 71’ meta tecnica tr. Holmes, 74’ meta Eaton tr. Holmes