Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ancora nessuna notizia di Don Flavio Gobbo, manca da due giorni

SPARISCE DA SPINEA PARROCO DI PREGANZIOL

La Curia parla di stanchezza: cherchez la femme?


SPINEA - Il parroco se ne va senza dire nulla: "periodo di risposo", dice la diocesi
„Ancora nessuna notizia di
Ancora nessuna notizia di Don Flavio Gobbo. Il sacerdote, 49 anni, nativo di Preganziol, della parrocchia dei santi Vito e Modesto a Spinea ha abbandonato il suo ufficio: preparati i bagagli se ne è andato, comunicando la propria decisione solo a un ristretto numero di confidenti. Una decisione che ha lasciato tutti a bocca aperta. “Al di là di ricami e fantasiose interpretazioni – commentano dalla diocesi di Treviso – l’unica causa per il gesto di Don Flavio è la stanchezza, arrivata ad un livello tale da richiedere un periodo di riposo. La decisione del sacerdote, comunicata e approvata dal vescovo, rientra comunque in quanto concesso dal regolamento canonico sulla condotta dei parroci.” Ma si mormora che nella decisione abbia influito una donna. Una decisione che avrebbe potuto annunciare don Flavio in prima persona, ma che “per ragioni emotive”, aggiunge la diocesi, è stata delegata alla nota ufficiale letta durante la messa mattutina. Nel testo il sacerdote saluta i suoi fedeli, e chiede loro di pensarlo durante la preghiera.