Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Ancora nessuna notizia di Don Flavio Gobbo, manca da due giorni

SPARISCE DA SPINEA PARROCO DI PREGANZIOL

La Curia parla di stanchezza: cherchez la femme?


SPINEA - Il parroco se ne va senza dire nulla: "periodo di risposo", dice la diocesi
„Ancora nessuna notizia di
Ancora nessuna notizia di Don Flavio Gobbo. Il sacerdote, 49 anni, nativo di Preganziol, della parrocchia dei santi Vito e Modesto a Spinea ha abbandonato il suo ufficio: preparati i bagagli se ne è andato, comunicando la propria decisione solo a un ristretto numero di confidenti. Una decisione che ha lasciato tutti a bocca aperta. “Al di là di ricami e fantasiose interpretazioni – commentano dalla diocesi di Treviso – l’unica causa per il gesto di Don Flavio è la stanchezza, arrivata ad un livello tale da richiedere un periodo di riposo. La decisione del sacerdote, comunicata e approvata dal vescovo, rientra comunque in quanto concesso dal regolamento canonico sulla condotta dei parroci.” Ma si mormora che nella decisione abbia influito una donna. Una decisione che avrebbe potuto annunciare don Flavio in prima persona, ma che “per ragioni emotive”, aggiunge la diocesi, è stata delegata alla nota ufficiale letta durante la messa mattutina. Nel testo il sacerdote saluta i suoi fedeli, e chiede loro di pensarlo durante la preghiera.