Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/204: TERZO "RITORNO" PER TIGER WOODS

Al Genesis Open non passa il taglio, vince Bubba Watson


TREVISO - È il terzo riscontro alla ripresa di Tiger Woods, forse il decisivo, dopo la lunga assenza seguita ai due interventi chirurgici. Il Genesis Open, torneo del PGA Tour, si disputa sul percorso del Riviera CC, a Pacific Palisades in California. Lo ha combattuto undici volte senza mai...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E sabato Alex Cendron si trasforma in una strampalata bambinaia

SHAKESPEARE ERA VENETO, PAROLA DI ANDREA PENNACCHI

L'attore, con Giorgio Gobbo, venerdì al Teatro del Pane


TREVISO - Spazio all’ironia sul palco del Teatro del Pane di Villorba che, venerdì 21 ottobre, ospiterà lo spettacolo "Quel veneto di Shakespeare" di e con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo, mentre sabato 22 ottobre andrà in scena "Guida estrema di puericultura", interpretato da Alex Cendron e scritto a quattro mani da due mamme drammaturghe – Angela Demattè e Francesca Sangalli – alle prese con i loro neonati.
Cinque drammi shakesperiani – di cui ben quattro capolavori indiscussi – sono ambientati nel Veneto. Forse questo significa che il nostro drammaturgo era veneto? E’ da questo improbabile quanto divertente interrogativo che si sviluppa lo spettacolo "Quel veneto di Shakesperare" – di e con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo – un viaggio di esplorazione comico, dal ritmo incalzante e zeppo di musica, che attraversa il mondo shakesperiano e che, partendo dagli strafalcioni geografici presenti nelle sue opere che ridisegnano un Veneto dell’immaginazione e passando per alcuni interessanti aneddoti della vita del Bardo di Stratford Upon Avon, approfondisce giocosamente la conoscenza dell’opera di un autore ancora estremamente comprensibile e godibile.
"Guida estrema di puericultura" è, invece, un monologo tanto divertente quanto dissacrante sui temi della gravidanza e dell’allevamento dei neonati che si compone di aforismi crudeli sulle gioie del puerperio e arriva a trasformarsi in un folle monologo incarnato dalla figura di una morbosa puericultrice – impersonata dal mirabile Alex Cendron – che diverte il pubblico dispensando i suoi consigli pratici, efficaci e intelligenti per affrontare tutti i momenti della nuova vita da genitori.