Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/183: IL TROFEO ROLEX SEGNA L'ORA DI PEDRO ORIOL

Lo spagnolo si aggiudica il primo titolo, secondo l'azzurro Gagli


GINEVRA - Tappa appetitosa del Challenge Tour, il Trofeo Rolex, si gioca dal 23 al 26 agosto al Golf Club di Ginevra, a Cologny, in Svizzera. Nasce nel 1921 il Golf Ginevra, con l’appoggio dei funzionari della Società delle Nazioni; ha un debutto modesto, un percorso situato su...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

E sabato Alex Cendron si trasforma in una strampalata bambinaia

SHAKESPEARE ERA VENETO, PAROLA DI ANDREA PENNACCHI

L'attore, con Giorgio Gobbo, venerdì al Teatro del Pane


TREVISO - Spazio all’ironia sul palco del Teatro del Pane di Villorba che, venerdì 21 ottobre, ospiterà lo spettacolo "Quel veneto di Shakespeare" di e con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo, mentre sabato 22 ottobre andrà in scena "Guida estrema di puericultura", interpretato da Alex Cendron e scritto a quattro mani da due mamme drammaturghe – Angela Demattè e Francesca Sangalli – alle prese con i loro neonati.
Cinque drammi shakesperiani – di cui ben quattro capolavori indiscussi – sono ambientati nel Veneto. Forse questo significa che il nostro drammaturgo era veneto? E’ da questo improbabile quanto divertente interrogativo che si sviluppa lo spettacolo "Quel veneto di Shakesperare" – di e con Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo – un viaggio di esplorazione comico, dal ritmo incalzante e zeppo di musica, che attraversa il mondo shakesperiano e che, partendo dagli strafalcioni geografici presenti nelle sue opere che ridisegnano un Veneto dell’immaginazione e passando per alcuni interessanti aneddoti della vita del Bardo di Stratford Upon Avon, approfondisce giocosamente la conoscenza dell’opera di un autore ancora estremamente comprensibile e godibile.
"Guida estrema di puericultura" è, invece, un monologo tanto divertente quanto dissacrante sui temi della gravidanza e dell’allevamento dei neonati che si compone di aforismi crudeli sulle gioie del puerperio e arriva a trasformarsi in un folle monologo incarnato dalla figura di una morbosa puericultrice – impersonata dal mirabile Alex Cendron – che diverte il pubblico dispensando i suoi consigli pratici, efficaci e intelligenti per affrontare tutti i momenti della nuova vita da genitori.