Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Domani a mezzogiorno flashmob in piazza dei Signori

LOTTA ALLA TRATTA, ANCHE TREVISO NELLA RETE DEI COMUNI VENETI

Oltre 300 progetti per aiutare le vittime di sfruttamento


TREVISO - I capoluoghi veneti uniti per rafforzare un sistema unico e integrato di emersione e assistenza alle vittime di tratta o grave sfruttamento, attivo 24 ore su 24, per 365 giorni all’anno. E’ questo l’obiettivo del Progetto anti-tratta “N.A.Ve – Network Antitratta per il Veneto”, promosso dal Comune di Venezia e da una rete di partner pubblici compreso il Comune di Treviso e del privato sociale. Avviato il primo settembre grazie allo stanziamento di un milione e 300mila euro da parte del Dipartimento Pari Opportunità, a cui si aggiungono le risorse stanziate dalla Regione del Veneto - 140mila euro grazie al fondo regionale L.R.41/97 - il progetto prevede la realizzazione, da settembre 2016 a dicembre 2017, di 300 programmi di emersione, assistenza e integrazione sociale di adulti e minori vittime di tratta o di grave sfruttamento all’interno del territorio del Veneto. Per queste persone e per questi minori presenti, in numero sempre maggiore, nel territorio di Treviso e della nostra regione lo sfruttamento può essere sessuale, lavorativo, o avvenire nell’ambito dell’accattonaggio o nella morsa delle economie illegali.
Le novità introdotte nell’ultimo anno e i contenuti del progetto contribuiranno notevolmente all’opera quotidiana di emersione dallo sfruttamento, con grande beneficio anche alle attività di indagine e di smantellamento delle reti criminali.
Tra le novità più importanti la figura di un operatore dedicato alla tratta per ognuno dei Comuni capoluoghi di Provincia e la fattiva collaborazione con la Regione Veneto nonché un Network sempre più ampio e compatto che comprende l’autorità giudiziaria, gli organi decentrati dei ministeri della Giustizia, degli Interni, del Lavoro, le Forze dell’Ordine, le aziende sanitarie, le Università di Padova e Verona, le cooperative sociali, il terzo settore, le organizzazioni sindacali.
Presso la Regione del Veneto sarà istituita la “cabina di regia” del progetto N.A.Ve costituita dall’Unità di coordinamento: il Comune di Venezia, capofila del Progetto, un rappresentante per ogni Ente Locale compreso il Comune di Treviso e un rappresentante per ogni ente attuatore.
Infine, martedì 18 ottobre per La Giornata Europea Contro la Tratta a Treviso, come nelle altre città italiane, verrà organizzata un’iniziativa di sensibilizzazione ( sul tema in Piazza dei Signori.