Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente Feltrin: "Titoli collocati in modo inadeguato"

COLDIRETTI PRONTA A FAR CAUSA A VENETO BANCA E BPV

L'organizzazione pronta a sostenere gli associati in azioni legali


TREVISO - Nuove riunioni con gli associati, raccolte di adesioni per le prossime azioni comuni e due missive ufficiali a Veneto Banca e Popolare di Vicenza annunciando azioni legali. Prende corpo lo sportello d’ascolto e di tutela “S.O.S. Banche” nato in Coldiretti Treviso in riferimento alla situazione drammatica vissuta da molti imprenditori agricoli coinvolti nelle note vicende che riguardano la Popolare di Vicenza e Veneto Banca. I vertici dell’organizzazione agricola più rappresentativa della Marca trevigiana si sono riuniti più volte con i quadri aziendali per condividere una strategia coadiuvati dall’avvocato Francesco Stilo e dal dr. Francesco Milone. “In queste ore Coldiretti Treviso, in qualità di principale organizzazione sindacale di rappresentanza delle persone e delle imprese che operano in agricoltura,  nelle attività connesse e nell’agroalimentare, nonché garante dei diritti sociali e dei servizi connessi, ha inviato alle banche due missive ufficiali per segnalare  di riscontrare molteplici segnalazioni provenienti dai propri associati e da soggetti terzi per lamentare di aver subito drammatiche conseguenze a causa delle presunte inadeguate, quando non presunte illegittime, modalità di collocamento delle azioni e/o obbligazioni convertibili – spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso -  Segnalazione che hanno poi portato ad una disamina legale delle singole situazioni degli associati che ha evidenziato la necessità di contestare l’operato degli istituti di credito e l’evidente danno subito dagli associati di Coldiretti Treviso”. Ciò che contestano i legali di Coldiretti è fin troppo chiaro come spiega Antonio Maria Ciri, direttore di Coldiretti Treviso: “Detti titoli, non quotati, sono, infatti, stati acquistati in palese contraddizione con i profili di rischio MIFID dei nostri associati e, conseguentemente coi relativi obiettivi di investimento, certamente di carattere non speculativo, peraltro in costanza di evidenti conflitti di interesse, mai comunicati, né regolarmente gestiti. Per questo abbiamo deciso di tutelare gli associati in ogni sede necessaria a far valere i loro diritti”.