Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente Feltrin: "Titoli collocati in modo inadeguato"

COLDIRETTI PRONTA A FAR CAUSA A VENETO BANCA E BPV

L'organizzazione pronta a sostenere gli associati in azioni legali


TREVISO - Nuove riunioni con gli associati, raccolte di adesioni per le prossime azioni comuni e due missive ufficiali a Veneto Banca e Popolare di Vicenza annunciando azioni legali. Prende corpo lo sportello d’ascolto e di tutela “S.O.S. Banche” nato in Coldiretti Treviso in riferimento alla situazione drammatica vissuta da molti imprenditori agricoli coinvolti nelle note vicende che riguardano la Popolare di Vicenza e Veneto Banca. I vertici dell’organizzazione agricola più rappresentativa della Marca trevigiana si sono riuniti più volte con i quadri aziendali per condividere una strategia coadiuvati dall’avvocato Francesco Stilo e dal dr. Francesco Milone. “In queste ore Coldiretti Treviso, in qualità di principale organizzazione sindacale di rappresentanza delle persone e delle imprese che operano in agricoltura,  nelle attività connesse e nell’agroalimentare, nonché garante dei diritti sociali e dei servizi connessi, ha inviato alle banche due missive ufficiali per segnalare  di riscontrare molteplici segnalazioni provenienti dai propri associati e da soggetti terzi per lamentare di aver subito drammatiche conseguenze a causa delle presunte inadeguate, quando non presunte illegittime, modalità di collocamento delle azioni e/o obbligazioni convertibili – spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso -  Segnalazione che hanno poi portato ad una disamina legale delle singole situazioni degli associati che ha evidenziato la necessità di contestare l’operato degli istituti di credito e l’evidente danno subito dagli associati di Coldiretti Treviso”. Ciò che contestano i legali di Coldiretti è fin troppo chiaro come spiega Antonio Maria Ciri, direttore di Coldiretti Treviso: “Detti titoli, non quotati, sono, infatti, stati acquistati in palese contraddizione con i profili di rischio MIFID dei nostri associati e, conseguentemente coi relativi obiettivi di investimento, certamente di carattere non speculativo, peraltro in costanza di evidenti conflitti di interesse, mai comunicati, né regolarmente gestiti. Per questo abbiamo deciso di tutelare gli associati in ogni sede necessaria a far valere i loro diritti”.