Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il presidente Feltrin: "Titoli collocati in modo inadeguato"

COLDIRETTI PRONTA A FAR CAUSA A VENETO BANCA E BPV

L'organizzazione pronta a sostenere gli associati in azioni legali


TREVISO - Nuove riunioni con gli associati, raccolte di adesioni per le prossime azioni comuni e due missive ufficiali a Veneto Banca e Popolare di Vicenza annunciando azioni legali. Prende corpo lo sportello d’ascolto e di tutela “S.O.S. Banche” nato in Coldiretti Treviso in riferimento alla situazione drammatica vissuta da molti imprenditori agricoli coinvolti nelle note vicende che riguardano la Popolare di Vicenza e Veneto Banca. I vertici dell’organizzazione agricola più rappresentativa della Marca trevigiana si sono riuniti più volte con i quadri aziendali per condividere una strategia coadiuvati dall’avvocato Francesco Stilo e dal dr. Francesco Milone. “In queste ore Coldiretti Treviso, in qualità di principale organizzazione sindacale di rappresentanza delle persone e delle imprese che operano in agricoltura,  nelle attività connesse e nell’agroalimentare, nonché garante dei diritti sociali e dei servizi connessi, ha inviato alle banche due missive ufficiali per segnalare  di riscontrare molteplici segnalazioni provenienti dai propri associati e da soggetti terzi per lamentare di aver subito drammatiche conseguenze a causa delle presunte inadeguate, quando non presunte illegittime, modalità di collocamento delle azioni e/o obbligazioni convertibili – spiega Walter Feltrin, presidente di Coldiretti Treviso -  Segnalazione che hanno poi portato ad una disamina legale delle singole situazioni degli associati che ha evidenziato la necessità di contestare l’operato degli istituti di credito e l’evidente danno subito dagli associati di Coldiretti Treviso”. Ciò che contestano i legali di Coldiretti è fin troppo chiaro come spiega Antonio Maria Ciri, direttore di Coldiretti Treviso: “Detti titoli, non quotati, sono, infatti, stati acquistati in palese contraddizione con i profili di rischio MIFID dei nostri associati e, conseguentemente coi relativi obiettivi di investimento, certamente di carattere non speculativo, peraltro in costanza di evidenti conflitti di interesse, mai comunicati, né regolarmente gestiti. Per questo abbiamo deciso di tutelare gli associati in ogni sede necessaria a far valere i loro diritti”.